Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Ciancolini si gode la sua Viterbese Castrense

Incredibile avvio di stagione dei gialloblu: il tecnico traccia una panoramica sulla situazione della squadra



Il tecnico Giancluca CiancoliniTre vittorie in tre giornate di campionato per la Viterbese Castrense di Gianluca Ciancolini: 9 gol fatti e due subiti, numeri e gioco da grande squadra. I gialloblu sono protagonisti di un grande avvio di stagione, queste le dichiarazioni del tecnico dei classe 2001, che con molta obiettività analizza la situazione: “Spero che queste vittorie siano figlie della nostra quadratura e della nostra forza, però devo esser sincero e devo dire che sono anche figlie di un calendario non eccessivamente duro. Noi abbiamo fatto un’ottima preparazione e siamo partiti in quarta e il calendario ci ha un po’ aiutato: domenica abbiamo la prova del 9, perché abbiamo la prima vera trasferta, a Rieti, dato che col Montefiascone è stato un derby ed inoltre abbiamo giocato a Grotte Santo Stefano dove noi avevamo fatto il ritiro estivo”. La squadra gioca bene, vince e convince: calcio votato all’attacco ed una gran mole di occasioni create. Sintomo che i ragazzi condividono e seguono le indicazioni dell’allenatore: “Mi piace insegnare un tipo di calcio propositivo per quel che sono le mie possibilità. Un calcio impostato diversamente non appartiene a me né a queste categorie, quindi chi lo fa sbaglia. Gioco sistematicamente con i tre attaccanti, che poi hanno anche compiti di copertura: proviamo sempre a fare il nostro gioco e a marcare molti gol, poi bisogna sempre vedere chi si affronta”. Intanto la Viterbese è a punteggio pieno: Aurelio F.A., Montefiascone e Totti S.S. si sono piegate sotto i colpi dei ragazzi di Ciancolini, il quale ammette che la vera dimensione della squadra è ancora da definire: “Dopo domenica capiremo un po’ meglio la nostra dimensione, intanto per ora posso dire che in casa siamo ostici per tutti e non siamo più un’incognita, dato che giochiamo sul campo d’erba e siamo agguerriti. Credo che anche le big, Savio, Tor Tre Teste e Urbetevere, qui da noi soffriranno perché siamo una squadra quadrata, fisica ed il fattore ambientale influirà. Forse, lo dico sin da ora, soffriremo un po’ in trasferta perché non siamo abituati al sintetico, abbiamo un ritmo diverso dato che veniamo dai Regionali, però daremo il massimo e spero che ci sapremo adeguare”. Parole consapevoli quelle del tecnico viterbese, inserite all’interno di un progetto ambizioso che coinvolge tutta la società. E che, guardando i primi risultati, sembra sia stato ben assorbito dalle diverse compagini delle Giovanili. “Tutte le squadre sono costruire per fare campionati di vertice e otterranno buoni risultati: il Settore Giovanile è impostato per fare molto bene” conclude mister Ciancolini “così come la Prima Squadra, che punta al salto di categoria. Credo che a breve di Viterbese Castrense si parlerà in termini di una società che sta scalando le tappe: ci sono tecnici giovani, preparati e si pensa in grande. La società ora ha più appeal e abbiamo anche ragazzi che vengono da Roma: ci sono tutti gli ingredienti per diventare grandi”.