Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Ciarla guarda la campionato: "Favorite Vis Fondi e Giovani Risorse, ma occhio alla Vigor Cisterna"

Il portiere del Real Podgora prova a presentare la prossima stagione sportiva. Arriva un ko nell'amichevole con la United Aprilia



Pierluigi CiarlaOrmai mancano solo cinque giorni all’avvio di questa nuova avventura in C2 ed il Real Podgora non vede l’ora di mettere piede in campo. Nel frattempo prosegue la marcia di avvicinamento, con la sconfitta rimediata ad Aprilia contro lo United (10-5) e la sfida in programma mercoledì a Fondi con la Virtus, squadra militante nel campionato di serie B. Tanti impegni per chiudere al meglio la preparazione estiva e farsi trovare pronti all’esordio con il Città di Cisterna. Il ko contro la squadra di mister Magi non ha rovinato la serenità del gruppo: “Abbiamo disputato un buon primo tempo e ci siamo comportati bene anche nella ripresa – ha dichiarato uno dei volti nuovi Pierluigi Ciarla – andando anche sul 5-2, poi non so se siamo calati fisicamente o mentalmente ed abbiamo preso un po’ di reti. Non sono preoccupato però, è un’amichevole e sono certo che in campionato la musica sarà un’altra”. Un campionato che vedrà tante buone squadre con una C2 diversa dagli ultimi anni: “Mi hanno parlato molto bene della Vis Fondi mentre conosco lo Sporting Giovani Risorse, sicuramente sono tra le favorite – ha continuato Ciarla - ma l’anno è lungo e, tra le prime, potranno inserirsi altre squadre. Secondo me poi anche la Vigor Cisterna potrà dire la sua,  non mollano mai e quindi li metto tra le formazioni da temere”. Tra le squadre da temere però ci sarà anche il Real Podgora trascinato dal grande entusiasmo di questo gruppo: “Abbiamo giocatori di grande qualità e potremo fare un campionato importante – ha continuato l’ex numero uno di Città di Cisterna e Vigor Cisterna – vedo una squadra che ha molta fame e questo si vede anche nelle partitelle in allenamento. Abbiamo singoli molto forti e stiamo migliorando anche nel gioco corale. Dove possiamo migliorare? Non sono in grado di rispondere, credo che se ci sarà da migliorare solo il nostro allenatore potrà saperlo”. Un allenatore nuovo per Ciarla con una società nuova ma per accettare i dubbi sono stati pochi: “Mi hanno colpito le persone che sono in questa società – ha concluso l’estremo difensore borghigiano – gente umile che non fa promesse assurde da non poter mantenere. Sicuramente poi conoscere  più di qualche compagno è stata una spinta in più a far parte di questo progetto. Non dimentico comunque gli anni splendidi con la Vigor Cisterna, ho lasciato tanti amici e quest’anno farò il tifo anche per loro”.