Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Cifani mette dentro il gol che vale la vittoria del Guardia di Finanza al 5'

I gialloverdi conquistano la prima vittoria stagionale



MARCATORI Cifani 5' pt 

GUARDIA DI FINANZA Della Luna 6, Di Renzi 6, Andreozzi 6, Benedetti 6.5, Moscetta 7, Limardi 6, Cifani 6.5 (17' st Manucci 6), Stufa 6.5, Regis 6.5 (37' st Iacobino sv), Manganelli 7, Carletti 6.5 (22' st Marra 6) PANCHINA Cimini, Nuzzo, Di Giosia, Nati ALLENATORE Berruti

FORTITUDO ROMA Vecchi 6.5, Tommassini 6 (1' st Modanesi 6), Lumaca 6, Mellaro 6, Vespa 6, Macellari 6.5, Danti 6, Campodonico 6.5 (30' st Renzani sv), Narducci 6, Pica 6, Mezzetti 6 (1' st Scarpa 6.5) PANCHINA Filisio, Papaleo, Berbeglia, Moretti ALLENATORE Mollicone

ARBITRO Ubaldi di Roma1, 6 ASSISTENTI Garcea di Roma1 e Falasca di Roma2

NOTE Espulsi 32' st Lumaca (FO) per fallo da ultimo uomo, al 38' st Stufa (GdF) per doppia ammonizione Ammoniti Di Renzi, Narducci, Benedetti, Carletti, Lumaca, Stufa, Regis Angoli 4-4 Rec. 2' pt – 4' st.


Il Guardia di FinanzaPrimi punti stagionali per il Guardia di Finanza, che al Campo Roma ha la meglio su una Fortitudo Roma coraggiosa ma sfortunata, che resta a quota 0 in classifica. Gli ospiti allenati da Mollicone concedono un tempo ai finanzieri e giocano una ripresa tutta grinta e polmoni, ma non basta per scardinare un'attenta retroguardia gialloverde.Primo tempo. Partono forte i finanzieri e dopo 5' è già 1-0: l'ex Romulea Regis beffa la difesa avversaria con un'imbucata per Cifani, che apre il compasso e insacca sul palo lontano. La Fortitudo accusa il colpo e lascia l'iniziativa agli uomini in maglia gialla. Regis e Carletti godono di troppa libertà sulla sinistra, il binario più caldo delle battute iniziali del match. Al 20' gli ospiti reclamano un penalty per un contatto tra Della Luna e Mezzetti: il numero 11 della Fortitudo si invola verso la porta avversaria e viene travolto dal portiere in uscita, dopo aver battuto a rete con un pallonetto mal calibrato. Il direttore di gara assegna il rinvio dal fondo, tra le proteste degli uomini di Mollicone. La Fortitudo, intanto, prende campo e al 28' Danti ci prova dalla distanza senza inquadrare la porta. Adesso sono gli ospiti a condurre le operazioni. Al 40' Campodonico si coordina in in acrobazia, 2' più tardi ci riprova dal limite dell'area. Ma l'ultima emozione del primo tempo è di marca glialloverde, con Manganelli fermato ai 16 metri dall'uscita bassa di un attento Vecchi.Secondo tempo. La ripresa inizia con la Fortitudo aggressiva, a caccia del meritato gol del pareggio. Al 7', però, la difesa ospite concede spazio a Manganelli, che mette il turbo sulla destra ed esplode un tiro centrale che impegna Vecchi. Al 25' gli ospiti tornano a farsi vivi dalle parti di Della Luna con l'incornata, imprecisa, di Campodonico su cross dalla bandierina. La Fortitudo spinge sull'acceleratore, i finanzieri arretrano pericolosamente il baricentro costringendo Moscetta e Limardi agli straordinari. Al 32' su un capovolgimento di fronte Manganelli costringe Lumaca al fallo da ultimo uomo e la Fortitudo resta in 10. Inferiorità numerica che dura poco, perché al 38' Stufa rimedia il secondo giallo e guadagna anzi tempo la via degli spogliatoi. Al 40' l'occasione più nitida per gli ospiti per agguantare il pareggio, con Scarpa lanciato in contropiede che alza sopra la traversa. Nel finale gli animi si scaldano a bordo campo, mentre sul rettangolo verde la partita si spegne fino al triplice fischio che sancisce la vittoria delle Fiamme Gialle.