Notizie

Cinecittà Bettini - Aprilia: un 3-3 carico di spettacolo ed emozioni

Gli ospiti si portano due volte sul doppio vantaggio, ma i beniamini di casa non mollano e firmano una rimonta clamorosa



8a Giornata - 22 nov 2014
3 - 3

MARCATORI Mercuri 18’pt e 20’st (A),Lauri 33’pt (A), Di Renzo 10’st e 37’st (CB), Minotti 23’st (CB)
CINECITTA’ BETTINI D’Ottavi 6, Tedescosv. (5’pt Fonseta 5,5), Fiore 6, Topa 6,5, Sannazzaro 5, Monti 5, Minotti 6(23’st Atturo sv.), Nobili 6,5, Di Renzo 6,5, Iuliano 6 (12’st Casale 5,5),Elia 5 (17’st Rutigliano 5,5) PANCHINA Perri,Santoro, Battaglia ALLENATORE Pizzoni
APRILIA Pompei 6, D’Aguanno 6 (10’stBianco 6), De Maria 6 (20’st Treiani sv.), Michetti 6 (10’st Chirita 6), Ferri5, Lauri 7, Mercuri 7,5, Vari 6, Cillo 6,5 (30’st De Lullo sv.), Rossi 5,5(9’st Guadagnini 5,5), Cavariani 6 (17’st Lo Fazio 6) PANCHINA Ungarelli ALLENATORE Martinelli
ARBITRO Angeloni di Ciampino, 6,5
NOTE Ammoniti Iuliano, Bianco. Angoli 3-3. Rec. 1’pt – 4’st.

Al termine di 70’ esaltanti e ricchi di emozioni, Cinecittà Bettini ed Aprilia pareggiano con un pirotecnico 3-3. Grande prova di carattere di entrambe le squadre: gli ospiti hanno dimostrato la loro qualità nel portarsi due volte sul doppio vantaggio, salvo poi mancare di lucidità nel mantenerlo; i ragazzi di Pizzoni, d’altro canto, hanno avuto un buon inizio in entrambe la frazioni, gettando poi il cuore oltre l’ostacolo nel finale di gara, compiendo una fantastica rimonta.

Il saluto delle due squadreLa partita inizia su ritmi blandi, ma alla prima occasione i padroni di casa vanno vicinissimi al vantaggio, con la traversa colpita da Nobili sull’angolo di Iuliano. A seguire ci prova Iuliano su punizione, con Pompei che blocca in due tempi. L’Aprilia prova a reagire portandosi più volte sulla trequarti avversaria, tuttavia non incidendo, mentre il Bettini al 15’ si fa vedere di nuovo con Nobili, la cui battuta dal limite è alta. Al 18’, come spesso succede nel calcio, l’Aprilia, fin qui meno concreta, sblocca il risultato portandosi in vantaggio: su un corner ben calciato da Cavariani, capitan Lauri stacca di testa ma colpisce il palo, D’Ottavi non riesce ad agguantare la sfera, così Mercuri riesce ad insaccare il comodo tap-in che vale lo 0-1. L’Aprilia prende coraggioe al 22’ si rende pericolosa con la bella punizione di Cillo, alta di poco, mentre alla mezz’ora è l’undici di casa a provarci con un calcio piazzato, battuto bene da Topa ma neutralizzato da Pompei. L’Aprila però spegne subito la replica del team di Pizzoni, raddoppiando al 33’ con la pregevole punizione di capitan Lauri, che batte D’Ottavi con una stupenda parabola a giro.

Come nel primo tempo, nel secondo parte meglio il Cinecittà Bettini, che ci prova subito con Minotti, il cui Mancino a giro è però fuori misura. Lo sforzo offensivo dei beniamini di casa viene premiato al 10’, quando Di Renzo piazza la zampata vincente sottomisura sul diagonale di Topa dalla destra. L’Aprilia risponde con l’insidiosa punizione di Vari, su cui D’Ottavi risponde presente in tuffo. Al 20’ i ragazzi di Martinelli dimostrano tutta la loro personalità allungando nuovamente: il 3-1 arriva grazie ad una devastante percussione di Cillo, che salta un paio di difensori ed anche il portiere avversari, salvo poi permettere a Mercuri di appoggiare comodamente in rete a porta sguarnita. Cillo, scatenato, a seguire cerca la gloria personale con un paio di conclusioni, però al 23’ è il Bettini ad andare a segno, merito della bella punizione di Minotti, che s’insacca sotto la traversa. Nel finale di gara il ritmo di gioco cala, poichè le squadre accusano un comprensibile calo fisico: gli ospiti cercano il gol della sicurezza con Lo Fazio, ma è in pieno recupero che si concretizza l’impresa del Cinecittà, quando al 37’ Di Renzo firma la doppietta personale trafiggendo Pompei in area e facendo esplodere la tifoseria per un pareggio ormai insperato.