Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Città di Ceccano 2015: ecco le prime emozioni

Ha preso il via a quarta edizione della kermesse che coinvolge i rioni della cittadina ciociara. Subito tante sorprese e tanti gol



Casette4° Torneo Rionale di Calcio a 5 CSEN, il Torneo dei Ceccanesi: le contrade e i quartieri hanno scaldato i motori lunedì 18 maggio. Un assaggio della manifestazione che infiamma la primavera fabraterna: il primo “Trofeo dell’Aquila” fu conquistato dal Di Vittorio di Marcello Pizzuti, capocannoniere 2012 e attuale goleador della competizione con 61 reti complessive, 21 delle quali siglate l’anno scorso con una maglia diversa, quella delle Casette, le vincitrici del Rionale 2013. Si può scegliere, infatti, di scendere in campo con i colori del Rione in cui si è cresciuti, in cui si è abitato o in cui si abita al momento: vale la residenza passata o attuale. Una piccola eccezione per agevolare la composizione delle squadre: chi non ha la propria contrada rappresentata o appartiene emotivamente a un’altra zona (luogo di gioco dell’infanzia), può decidere di giocare con un “Rione” confinante. Centinaia i tifosi che hanno invaso di anno in anno le tribune per sostenere la propria squadra del cuore, a conferma  di quanto sia sentita la manifestazione sportiva patrocinata dall’Assessorato allo Sport del Comune di Ceccano e dal Comitato Provinciale CSEN di Frosinone, e organizzata in collaborazione con l’associazione arbitrale “Eventi Sportivi & Culturali”. Ad accompagnare la quarta edizione, la Finale di Supercoppa tra i campioni in carica del Colle Leo e la detentrice della Coppa, La Pescara. La squadra di Capitan Riccardo Masi centra il Duplete: dopo la vittoria del Torneo 2014, la squadra di Capitan Riccardo Masi bissa aggiudicandosi la Supercoppa. Inarrestabile in avvio colui che si rivelerà il migliore in campo della Finale: Diego Compagnone porta in vantaggio il Colle Leo al quinto minuto, poi nel giro di sessanta secondi sigla la doppietta personale. Nella ripresa, il gol del neoacquisto Gianmarco Scaccia (il Classe 1995 designato a fine gara come Miglior Giocatore Under 21) al terzo minuto pare archiviare la pratica, ma La Pescara tenta la “remuntada”: al quarto d’ora, è Lorenzo Massa ad accorciare le distanze e, dopo cinque minuti, Mariano Colle Leo BassoMaura segna il 2-3. I Campioni in carica, un po’ in affanno nel finale di gara, riescono ad amministrare il vantaggio e il triplice fischio dell’arbitro Truini spegne ogni speranza degli avversari. Il Colle Leo può festeggiare la vittoria. Le due squadre si riaffronteranno nel recupero della Prima Giornata lunedì 15 giugno alle 20:45 (Campo Centrale). 


La 1° Giornata del “Girone Unico” ha subito il suo primo colpo di scena: il Centro Storico, viste le defezioni dell’ultimo momento, non garantisce la propria presenza in campo nella partita avversa al Faito e quest’ultimo vince la partita con il risultato d’ufficio di 6-0. Inoltre, da regolamento, viene inflitto un punto di penalizzazione alla rinunciataria. Curiosità: stessa sorte è capitata l’anno scorso al Colle Leo, la squadra che poi avrebbe trionfato in Finale e si sarebbe rivelata la più forte tra le contrade ceccanesi del 2014; i giocatori del Centro Storico non possono che sperare che sia un segno premonitore, ma intanto tocca partire un gradino più in basso degli altri. Giocare dopo la Supercoppa vinta dal Colle Leo ha un sapore particolare per i giocatori delle Casette, che l’anno scorso si sono arresi in Finale al predominio avversario. I Campioni del 2013 vanno, però, in svantaggio al terzo minuto: l’autore della rete Paolo Colapietro. Il pareggio arriva all’undicesimo, grazie alla gioia personale di Loreto Ciotoli, ma il Pantano si porta sul due a uno con il gol di Valerio Anelli (Classe 1997). Colpo su colpo: al quattordicesimo minuto, Giovanni Strangolagalli segna il due a due, ma l’altro Pantano“ragazzino terribile” del Pantano, Riccardo Campioni (Miglior Under 21 della partita) porta nuovamente avanti i suoi. Alla lunga escono fuori la determinazione e la classe delle squadra di Guido Compagnone: tra i due gol di Giorgio Pirri (al ventesimo del primo tempo e allo scadere del secondo), Strangolagalli ne segna altrettanti (al secondo e al quindicesimo della ripresa) e in tutto fanno tre: il numero otto è the-Man-of-the-Match di Casette-Pantano. Luca Compagnone, dal canto suo, vince la sfida (tra i pali) nella sfida con Manuel Micheli. Vittoria di misura della Valle, invece, contro la novità del Rionale 2015: il Colle Leo Basso. La squadra allenata da Diego Pizzuti passa in vantaggio al tredicesimo minuto con la rete di Joyce Staccone, ma quelle di Alessio Ermini al diciassettesimo e di Giorgio Mercuri al ventunesimo ribaltano il risultato a favore del Colle Leo Basso. Prima della pausa, però, Riccardo Savy ristabilisce l’equilibrio. Nella seconda frazione, Mercuri dimostra di saperci fare e segna al quarto giro d’orologio il 3-2: una doppietta che vale al ventenne il premio come Miglior Giocatore Under 21 del match. Per un mese non rientra tra i “giovani” il Classe ‘93 Savy, ma il decisivo gol del pari all’ottavo gli dà la nomination come “Miglior Giocatore” della partita. Il La Pescarasigillo della vittoria lo segna poi Giorgio Di Eleonora a quindici minuti dalla fine. Vince La Valle e il merito va anche al suo estremo difensore Lino Nardoni. Prossimo turno (lunedì 25 maggio): Cantinella-Pantano, Casette-La Valle, Centro Storico-Colle Leo Basso e Faito-La Pescara.