Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Città di Ciampino, Baiocco: "Pronti per una nuova sfida"

Il tecnico traccia la rotta: "Dovremo capire subito la nostra nuova dimensione e cercare di fare un campionato tranquillo perché l’obiettivo è quello di stabilizzarsi in Eccellenza"



Enrico Baiocco, tecnico del Città di CiampinoIl Città di Ciampino sta ricaricando le pile in vista della sua prima storica esperienza in Eccellenza. Per affrontarla, la società del presidente Antonio Paolo Cececotto si affiderà all’esperienza e alla saggezza di un tecnico, Enrico Baiocco, che l’ha condotta per mano nell’annata appena conclusa di Promozione e che, per esempio, poco più di un anno fa era in piena lotta per vincere nel massimo campionato regionale (sulla panchina del Colleferro). «E’ stata una stagione molto bella – dice il tecnico di Roviano, alla prima vittoria di un campionato regionale nonostante una ricca e soddisfacente carriera che lo ha visto alzare una Coppa di Promozione e una di Eccellenza sempre a Colleferro – e di scontato nel calcio non c’è mai nulla: non è stato affatto facile vincere in Promozione». Il rammarico più grande è legato alla Coppa Italia. «Avevamo la possibilità di arrivare in fondo anche lì, purtroppo la semifinale con il Palocco è stata fatale. Probabilmente quella partita di ritorno non si doveva giocare, ma comunque va accettato sempre il verdetto del campo» dice Baiocco che inizia a proiettarsi sul prossimo futuro. «L’Eccellenza è tutto un altro mondo, si riparte da zero e tutto quello che hai fatto fino a oggi ha un valore relativo. Incroceremo squadre che rappresentano piazze importantissime della nostra regione, dovremo farci trovare pronti a livello strutturale, inteso come società, staff tecnico e squadra. Dovremo capire subito la nostra nuova dimensione e cercare di fare un campionato tranquillo perché l’obiettivo del Città di Ciampino è quello di stabilizzarsi nel massimo torneo regionale». Dalle parole del tecnico, solitamente molto posato e ragionatore, trapela una grande voglia di fare. «Sono un allenatore fortunato perché credo di essere arrivato nel posto giusto al momento giusto – sottolinea Baiocco -. Attorno a me vedo una società desiderosa di crescere e affermarsi, l’entusiasmo del presidente Cececotto e del vice presidente Fortuna sono altamente motivanti e contagiosi. Mi piacerebbe, assieme al gruppo del prossimo anno, continuare a regalare loro altre soddisfazioni».