Notizie
Categorie: Giovanili

Città di Ciampino, Cececotto sulle giovanili: "Bilancio positivo"

Il presidente del club aeroportuale esprime tutta la sua soddisfazione per il momento dell'agonistica



Antonio Paolo CececottoE’ un finale di 2015 davvero col segno “più” per il Città di Ciampino. Oltre alle imprese della prima squadra, c’è un settore giovanile agonistico quasi dappertutto protagonista con le sue squadre e il presidente Antonio Paolo Cececotto, anche a nome del suo collega e amico Alessandro Fortuna, esprime tutta la sua soddisfazione. "La Juniores regionale, dopo una partenza un po’ rallentata, grazie al lavoro di mister Colantuoni e del direttore Moroncelli si è messa decisamente a correre e ora è vicina alle zone di vertice della classifica in cui tra l’altro bisognerà verificare come finirà la vicenda legata al Palestrina. Io rimango convinto che questo gruppo possa farcela a centrare la vittoria del campionato e dunque il salto nell’Elite". Sempre Colantuoni sta gestendo anche il gruppo Allievi regionali fascia A. "Una scelta fatta proprio nell’ottica di dare continuità tecnica da un gruppo all’altro e pure questi ragazzi ne stanno beneficiando, anche se sarà difficile per loro riuscire a vincere il campionato. Gigi, comunque, è assolutamente un tecnico di lusso per questa categoria, un vero e proprio insegnante di calcio che sta riuscendo a tirare fuori il meglio da questi ragazzi. E penso che lo stesso valga anche per mister Gianfranco Di Carlo sulla panchina degli Allievi regionali fascia B che sono un cantiere aperto visto che inizialmente eravamo un po’ risicati nei numeri e ora invece abbiamo rimpolpato questo gruppo che comincia a carburare". Infine, il poker di squadre Giovanissimi. "Le due Elite stanno facendo un ottimo lavoro: i fascia A di Tibuzzi sono finiti in un girone con otto squadre tra le migliori del Lazio, ma se la stanno comunque cavando e hanno centrato una vittoria contro il Tor di Quinto, società modello sul settore giovanile, che rimarrà nei nostri occhi a lungo. Bene anche quelli fascia B di Olivetti che probabilmente sono quelli che giocano meglio, ma che sono penalizzati a livello fisico. Siamo contenti, inoltre, del lavoro di De Carolis sui Giovanissimi provinciali fascia B 2002 all’interno del quale ci sono elementi interessanti e di quello di Landolina coi 2003 che stanno preparandosi in un campionato sotto età per farsi trovare pronti nella prossima stagione".

Due parole, inevitabilmente, anche sullo storico appuntamento di mercoledì per il ritorno di Coppa Italia di Eccellenza contro il Cassino che parte dalla vittoria per 2-1 dell’andata. "Siamo convinti di poter ribaltare quel verdetto e centrare un obiettivo a cui teniamo tantissimo. Vorrei che tutti i nostri tesserati, ai quali auguriamo un sincero buon Natale, possano venire mercoledì al Superga per sostenere i ragazzi della prima squadra".