Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Città di Paliano, Boccardelli: "Stiamo ottenendo i nostri obiettivi"

Parla il dirigente lepino alla vigilia della sfida casalinga contro il Civitavecchia: "Volevamo un campionato tranquillo, ma potevamo avere qualche punto in più"



Massimiliano BoccardelliNon è riuscita l’impresa di fermare la Capitolina Marconi al Città di Paliano, uscita sconfitta di misura dal Pala Tolive al termine di un match giocato però alla grande dai ragazzi di mister Pompilio. Dopo un inizio difficile, il team ospite è uscito alla distanza mettendo in difficoltà la capolista nel finale. Città di Paliano che tornerà in campo domani nella sfida casalinga contro il Civitavecchia, formazione in cerca di punti salvezza. A presentare la gara è il dirigente Massimiliano Boccardelli.


Contro la Capitolina è arrivato il ko, ma la prestazione è stata comunque positiva.

Abbiamo affrontato una grande squadra, ma penso che abbiamo fatto una bella figura. Lo stesso avevamo fatto anche a Fiano Romano con la Virtus Palombara, dove vincevamo all’intervallo, per poi essere battuti nella ripresa. Contro queste squadre, alla lunga, il valore tecnico dei giocatori viene sempre fuori.


Al Tolive però è andata diversamente. Avete sbagliato approccio e siete usciti alla distanza.

Diciamo che potevamo anche pareggiare la gara, ma onestamente bisogna dire che potevamo perderla anche con uno scarto più ampio.


La vostra classifica è molto tranquilla. Che finale di stagione volete fare?

Siamo una neo promossa e il nostro obiettivo era quello di portare avanti un campionato senza particolari rischi. Ci stiamo riuscendo e bisogna dire che potevamo avere anche qualche punto in più in classifica.


Domani ospiterete una squadra in cerca di punti, il Civitavecchia. Che match sarà?

Per assurdo, noi giochiamo meglio contro le formazioni più blasonate. Nell’ultimo match casalingo, quello con il Ferentino, abbiamo ottenuto un pareggio, che ci ha lasciato molto amaro in bocca. Speriamo che domani cambi questo trend e di riuscire a portare a casa la vittoria, giocando una bella gara, anche contro le formazioni, sulla carta, meno attrezzate di noi.