Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Civitavecchia, le prime parole del ds Smacchia e di mister Insogna

Il dirigente: "Gli innesti forniscono garanzie sotto il profilo tecnico, umano e comportamentale". Il tecnico: "Amo le squadre offensive"



Marcello Smacchia, ds del CivitavecchiaScopriamo i nuovi volti nei quadri societari e tecnici del Civiatvecchia Calcio 1920:

MARCELLO SMACCHIA (3/12/1965) é il nuovo direttore sportivo, manager dedito al lavoro, grande appassionato di calcio, ecco le sue parole, le prime, da dirigente nero azzurro."Civitavecchia é una piazza illustre, calcisticamente sussistono tutti i presupposti per operare con costruttività, cercando di proseguire l'ottimo sentiero tracciato appena ereditato". Smacchia ci introduce subito sulle scelte di mercato attuate, la "Vecchia" come noto si é rifatta il look: "Gli innesti avvenuti in seno alla rosa forniscono garanzie sotto il profilo tecnico, umano e comportamentale, l'imperativo é arricchire umanamente e tecnicamente un gruppo che ha già basi solide, soprattutto nei giovani locali". 

OTTAVIO INSOGNA (21/2/1970) guiderà dalla panchina il Civitavecchia nel campionato di Eccellenza edizione 2014-2015. Tecnico colto, educato e dedito al lavoro, reduce da una brillante avventura col Guidonia nel campionato di Promozione, dove con i tiburtini ha raggiunto la finale della Coppa Italia. Insogna che tra l'altro è un ex calciatore professionista, crede fortemente in una filosofia di gioco dedita al possesso palla, mentalità che favorisce una ricercata costruzione della manovra sin dalle radici della squadra, la difesa."Sì a me piace imporre la mia natura di pensiero in campo-esordisce il mister-le squadre che alleno solitamente attaccano, ciò avviene con costanza, per questo pretendo personalità, ordine, sacrificio ed equilibrio complessivo". É presto naturalmente per disegnare un undici in campo, anche per delineare uno schema, ma il tecnico nero azzurro qualche novità, la dona ai supporter tirrenici. "Innanzitutto ai ragazzi ho chiesto professionalità e perseveranza nel comportarsi coi giusti criteri sin dal principio "Idee chiare e concetti coerenti e semplici" che poi rifinisce: "Insieme allo staff tecnico e medico cureremo l'alimentazione degli atleti, e stileremo per i calciatori delle sessioni di allenamento da eseguire una settimana prima della preparazione, tutto questo ha come fine quello di prevenire infortuni e ottimizzare il complesso lavoro a cui i ragazzi saranno sottoposti dal 6 Agosto in poi".