Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Civitavecchia, Micoli: "La tripletta è merito dei miei compagni"

Ecco l'intervista all'attaccante nerazzurro, balzato in testa alla classifica marcatori



Valerio Micoli, attaccante del CivitavecchiaUn avvio di stagione da incorniciare per Valerio Micoli. Il bomber degli Allievi Elite del Civitavecchia ha dato prova del suo grande talento anche nell'ultima sfida di campionato prima della sosta natalizia, castigando la Vis Aurelia con la tripletta che lo lancia verso la vetta della classifica marcatori. L'attaccante classe '99 sale a quota 12 reti in 14 presenze stagionali per una media (0.85) degna dei migliori bomber di categoria. Il n°9 rossoblu è andato a segno a ripetizione partecipando a gran parte dei 27 gol collettivi del Civitavecchia, confermandosi un riferimento importante per i ragazzi di mister Brandolini. Non gli mancano i centimetri, arricchiti da un buona rapidità di gambe e uno straordinario senso del gol che lo rendono uno degli elementi più interessanti tra i coetanei. Al termine della sfida di domenica mattina al Tamagnini gli abbiamo fatto qualche domanda.    

Questa domenica vi siete regalati un grande successo contro la Vis Aurelia. Siete partiti subito convinti, soprattutto voi del tridente offensivo, una gara nella quale hai trovato anche la soddisfazione della tripletta personale. Quale sono le tue sensazioni?
"Sono molto felice della prestazione della squadra e della tripletta personale che mi permette di raggiungere la vetta della classifica marcatori".

Anche in questa sfida avete dimostrato di che per mister Brandolini c'è molto talento lì davanti. Con quale dei compagni hai più feeling in campo? 
"Sinceramente mi trovo bene con tutti i miei compagni di squadra. Per caratteristiche e dinamiche di gioco mi trovo molto bene con Ivan Saraceno. Abbiamo una bella intesa e mi fa piacere dialogare sul campo con lui quando non è impegnato nelle partite con i classe '00".

L'ultima domanda riguarda il tuo stile di gioco in campo e le tue caratteristiche. A quale giocatore ti ispiri o pensi di somigliare di più?
"Bella domanda, non so. È difficile trovare una somiglianza. Sicuramente uno degli attaccanti che preferisco è Robert Lewandowski. Tra i grandi campioni del recente passato scelgo Raul".