Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Civitavecchia, Rocchetti fa il punto della stagione

L'allenatore ci parla dei suoi '98: "La crescita dei ragazzi è sotto gli occhi di tutti" e aggiunge sul suo futuro: "Lascio l'incarico di Responsabile del Settore Giovanile"



Andrea RocchettiI numeri parlano chiaro, con 53 punti raccolti in 28 giornate, gli Allievi Eccellenza Elite hanno ancora una volta lasciato un indelebile traccia positiva.Nel girone A del più prestigioso campionato Allievi del Lazio, i nerazzurri sono sesti, con tre punti di ritardo dal duo da parziale bronzo Savio-Tor di Quinto.Mancano due partite alla fine della stagione, e, i classe 1998 tirrenici, hanno l'opportunità di chiudere la "regular season" collezionando altri sei punti, affronteranno Tor Sapienza in casa e Spes Montesacro a Roma.Stando così le cose, con la Primavera ormai dirompente, preludio di una stagione calcistica che ufficialmente si appresta a chiudere i battenti, è doveroso fare due chiacchere riepilogative col mister degli Allievi Eccellenza Elite Andrea Rocchetti.

Mister, allora partiamo dalle note negative di questa ennesima prolifica annata..
"Senza dubbio la gara col Savio persa in casa per i motivi che tutti ormai purtroppo sappiamo, quella partita ha rappresentato la pagina più triste della mia carriera da tecnico, ne abbiamo risentito tutti per oltre un mese, è stato un periodo tetro per il nostro gruppo".

Certo, anche perché il gruppo dei '98 solitamente si è distinto per modi e comportamenti appropriati..
"Si, però quella è stata una giornata complicata per tutti i presenti al campo, diciamo che tutti si poteva fare qualcosa in più per evitare che la situazione degenerasse, è andata così, la vita ci insegna che è bene sempre ripartire con costruttività".

E così poi in effetti nel corso della stagione è stato, il Civitavecchia ha lasciato un illustre traccia di se dappertutto, mostrando un calcio gradevole, a tratti davvero brillante..
"Abbiamo espresso complessivamente un tipo gioco redditizio, talvolta anche altamente qualitativo, i ragazzi hanno interpretato la categoria con la giusta mentalità, la crescita dei ragazzi è sotto gli occhi di tutti".

Al punto che diversi elementi della tua squadra sono stati selezionati da mister Insogna, debuttando anche dunque in prima squadra..
"L'input della proprietà è incline alla massima valorizzazione ad alti livelli dei ragazzi appartenenti al settore giovanile, è stata un'annata piena di impegni importanti per tutte le squadre del Civitavecchia Calcio, conciliare le esigenze di tutti si è rilevata impresa ardua, si può, ovviamente, sempre migliorare".

Parole giuste che, guardando all'immediato futuro, riserveranno ai '98 ed a Rocchetti quale destino?
"I classe 1998 sono pronti per giocare il campionato Juniores e dare l'assalto alla categoria Elite, alcuni di loro poi li vedo protesi verso l'approdo in pianta stabile nella prima squadra, per quanto concerne il sottoscritto lascio l'incarico di Responsabile del Settore Giovanile, non sono ancora al corrente dei programmi societari, resto serenamente in attesa".