Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Civitavecchia, senti Cesaro: "Insieme ai tifosi per scrivere una grande storia"

Intervista al nuovo giocatore nerazzurro: "Non vedo l'ora di tuffarmi in questa nuova avventura"



Andrea CesaroIl suo biglietto di presentazione sono 70 goal in Eccellenza negli ultimi 3 anni di calcio giocato: Andrea Cesaro non è un giocatore qualsiasi, è un asso.

Nato il 10/4/1986 a Roma, l'estroso attaccante ha indossato nella sua lungimirante carriera le maglie di: Celano (D/C2), Salernitana (C1), Fidene (D), Pisoniano, Albalonga, Empolitana Giovenzano e Montecelio Borussia (Eccellenza le ultime quattro nominate).

Attaccante fuori serie sensazionale, Cesaro cercherà sin da subito di allietare con le sue giocate anche i più accaniti buongustai: le pressioni uno con un curriculum così non le sente davvero.

"Sono onorato - narra Andrea - di esibirmi quest'anno dinanzi ad una platea così illustre, una piazza che come calciatore ha già assaporato il mio papà, dovrei quindi avere dei vantaggi con l'approccio".

Approccio reale che avverrà il 3 Agosto, data in cui il Civitavecchia inizierà la preparazione al campionato di Eccellenza.

"Non vedo l'ora di tuffarmi in questa nuova avventura - racconta con passione il nuovo top-player nero azzurro - sono convinto che la squadra che ha preso forma con l'avvento di mister Amici, possa regalare le opportune soddisfazioni ai calorosi supporter nero azzurri".

Una squadra che, Cesaro sembra già conosca abbastanza bene: la punta capitolina ha giocato un po' con tutti i nuovi acquisti perfezionati da Ugo Fronti con l'avvallo della proprietà.

"Si - racconta Cesaro - per me giocare insieme a compagni che conosco, non solo è motivo di grande soddisfazione, ma anche un vantaggio, c'è poi grande feeling con mister Amici, siamo tutti già parecchio carichi per Civitavecchia e per il Civitavecchia Calcio".

La punta, ex come trascritto anche professionista, sente odore di pallone ufficiale dietro l'angolo e, per il canonico "ritiro" precampionato sta già scaldando i motori.

"Solitamente viaggio a pieno regime in concomitanza con la prima giornata di campionato, il mio fisico e la mia mente si allineano in sincronia per l'evento che realmente conta".

Al termine di una piacevole chiacchierata, che come un'ondata di acqua fresca di buon auspicio, bagna generosamente un'estate ancora torrida per la "Vecchia", Cesaro traccia una sua personale analisi sul prossimo girone A del campionato di Eccellenza, lanciando al fotofinish un sorridente appello.

"A me piace mantenere un profilo basso, però questo nuovo Civitavecchia, costruito con perizia e sacrificio piace già parecchio, presto per dire dove arriveremo, una cosa è certa;  potenzialmente abbiamo anche una tifoseria eccezionale, confidiamo anche in loro, per scrivere magari tutti insieme una grande storia".