Notizie

Clamorosa rimonta dell'Aurelio di mister Paolini ai danni dell'Aprilia

Doppio vantaggio ospite con Barberini e Reali, ma Cavallini, Libertini e Vena regalano i tre punti ai romani



AURELIO – APRILIA  3-2

MARCATORI
8’pt Barberini (AP), 25’pt Reali (AP), 36’pt Cavallini (AU), 38’pt Libertini (AU), 15’st Vena (AU) 

AURELIO Bongiovanni 6.5, Chennaoui 6.5, Paradisi 6, Ceccarelli 6, Caggegi 6, Arenella 6.5, Asepa 7, Libertini 6.5 (17’st Passarelli), Cavallini 6.5 (18’st Acierno 6), Fanni 6 (13’st Crosta 6), Vena 6.5 (27’st Neri 6) PANCHINA De Cillis, Fantini, Mattei ALLENATORE Paolini 

APRILIA Lorello 5, Giacinti 6, Severa 5.5 (37’st Caraviello sv), Barberini 6.5, Palomba 6 (31’st Murillo sv), Ranucci 6.5, Tshimanga 6.5, Catanzaro 6, Santiccioli 5.5 (17’st Pappalardo 6), Reali 6.5 (23’st Lupi 5.5), Scalzo 5 (1’st Monterubbianesi 6) PANCHINA Marelli, Grotto, Cianca ALLENATORE De Min 

ARBITRO Canestrari di Civitavecchia, 6.5 

NOTE Ammoniti Crosta, Bongiovanni, Caggegi, Barberini, Murillo. Angoli 3-6. Rec. 1’pt – 3’st.  

Image titleSplendida vittoria dell’Aurelio che ritrovatosi sotto di due reti non si scoraggia a e trova la forza di pareggiare già nel corso del primo tempo, per poi piazzare nella ripresa la zampata vincente che vale l’intera posta in palio. Successo meritato per i ragazzi di Paolini, che nel corso degli ottanta minuti di gioco hanno sicuramente costruito più occasioni dell’Aprilia, che si è comunque rivelata compagine tignosa e ben organizzata. L’arbitro non fa nemmeno in tempo a decretare l’inizio dell’incontro che subito i padroni di casa sfiorano il vantaggio: progressione centrale di Fanni che lascia poi partire un tiro dalla distanza, Lorello non trattiene e Vena da pochi passi non trova clamorosamente lo specchio della porta; cinque minuti più tardi su un calcio d’angolo Arenella di testa coglie la parte alta della traversa, la sfera torna in gioco e sempre Vena sotto porta non riesce ad insaccare. Pochi istanti dopo l’Aurelio pagherà questi errori: azione insistita sulla destra di Barberini, il capitano dell’Aprilia scocca quindi una conclusione incrociata che sorprende Bongiovanni e s’infila in rete. Al 22’ Vena non aggancia nell’area avversaria un bel passaggio di Fanni, mentre sessanta secondi dopo Paradisi da calcio piazzato impegna Lorello, ma ad andare in rete sono sempre gli ospiti, che al 25’ raddoppiano grazie ad un’azione un po’ fortunosa di Reali. L’Aurelio attacca, ma la squadra di De Min è ben organizzata e rende la vita difficile ai padroni di casa, e ci vuole quindi un errore della difesa per permettere che inizi la rimonta: Lorello tentenna troppo su un retropassaggio e permette così a Vena di rubargli la palla, questa arriva tra i piedi di Cavallini che dopo essersi visto ribattere il primo tiro sul secondo non lascia scampo alla difesa avversaria e realizza l’uno a due. A centoventi secondi dal termine del primo tempo gli amaranto trovano anche il goal del pari, firmato da Libertini che dopo una bella percussione centrale piazza la palla all’angolino basso per il due a due, punteggio con cui si chiude la prima parte di gara. Ad inizio ripresa gli ospiti provano a reagire e si rendono pericolosi con una zuccata di Ranucci sulla quale Bongiovanni si oppone con una bella parata. Al quarto d’ora la rimonta è completata: Vena riceve palla sulla sinistra e da posizione defilata tenta il tiro in porta, Lorello tocca ma non riesce ad impedire che la sfera finisca in rete. Al 27’ Palomba scheggia l’incrocio dei pali con una gran tiro dal limite, ultimo brivido di un match che alla fine sarà dell’Aurelio