Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Clamoroso! Finisce ancor prima di iniziare: Di Mito lascia la Lazio Calcetto

L'ex Lido di Ostia rassegna le sue dimissioni. Assieme a lui vanno via anche mister Del Coiro, il ds Candeloro e tutto lo staff tecnico



Andrea Di MitoArrivano come un fulmine a ciel sereno le dimissioni di Andrea Di Mito dalla Lazio Calcetto. Una scelta irrevocabile dettata dalla mancanza delle condizioni necessario per portare avanti una stagione lunga ed impegnativa. Queste le parole con cui Andrea Di Mito annuncia le sua decisione:

"In data odierna rassegno le mie dimissioni irrevocabili da ogni ruolo nella Lazio Calcetto e come conseguenza diretta di questo atto formale le dimissioni vanno considerate estese anche per il Mister Daniele De Coiro, il Direttore Sportivo Andrea Candeloro e tutte altre figure dello Staff non ancora ufficializzate ma che però erano già state coinvolte in questo progetto.

Esaminando la situazione in modo ludico e con la giusta intelligenza, senza dover per forza fare le cose solo per la grande passione nutrita verso questo sport penso proprio che non ci siano più i presupposti giusti per iniziare una stagione sportiva che come sempre sarà lunga, difficile e impegnativa.

Ho lavorato con impegno a questo progetto ormai da più di tre mesi, ho affrontato e pure risolto vari problemi che come sempre ci sono in qualsiasi gestione però arrivati al 21 Giugno non penso sia più giusto affrontare temi già trattati e situazioni già approvate. 

Come tutti io ancora non sono organizzato per fare miracoli ma solo per seguire scrupolosamente un progetto su basi studiate, decise e approvate. 

Se successivamente si verificano alcuni problemi sono pronto a trovare una soluzione per risolverli sempre nel limite del possibile e con enorme pazienza che però ha un limite oltre il quale è meglio ringraziare e rassegare le dimissioni, su ogni cosa bisogna essere adulti, seri e intelligenti. 

 Mi spiace enormemente per tutti i Giocatori e Tecnici contattati e coinvolti in questa situazione ma sono sicurissimo che questa è la decisione più giusta nei confronti di tutti, nessuno escluso. 

Da domani mi ritengo libero di poter prendere in considerazione altre strade, altre Società e nuovi progetti ben sapendo però che fortunatamente se non trovassi qualcosa di serio non sarebbe un dramma restare fermo per l’imminente stagione sportiva.