Notizie
Categorie: Altri sport

Club Castelli Riuniti: ecco la novità sul parquet laziale

Dalla sinergia di intenti di Frascati e Monteporzio nasce una nuova realtà sportiva: ruoli distinti, forte collaborazione



Il presidente del Frascati Fernando Monetti ne aveva parlato qualche giorno fa. Ora la sinergia tra il club tuscolano e il Monteporzio è realtà, con la nascita del Club Castelli Riuniti, un progetto che riguarda la creazione di un gruppo di collaborazione tecnico-sportiva nell’ambito del territorio dei Castelli Romani per lo sviluppo del basket e del mini-basket. Le società rimangono separate, ma formano con questo sodalizio un gruppo unico in cui esprimere idee tecniche, un’immagine unita, delle sinergie e delle linee guida, un’economicità, una forza commerciale, una maggiore disponibilità di campi e di tecnici, un’unica linea sanitaria: in poche parole un gruppo vincente. 


Gli ideatori del Castelli RiunitiDichiarazioni "Le due realtà – spiegano Monetti e gli altri due ideatori del progetto Rosario De Luca e Maurizio Volpini dell’Asd Monteporzio - manterranno sempre una separata gestione e autonomia decisionale delle proprie attività, ma saranno inserite in un accordo con a capo un progetto tecnico sportivo pluriennale che possa portare alla massima soddisfazione delle due realtà, le quali condividono necessità e si rivelano decisamente complementari per fini e scopi con ben delineate le “policy” di entrambe". Nella sostanza il Frascati vuole continuare a puntare molto decisamente sullo sviluppo del settore giovanile con particolare attenzione a quello femminile, sulla crescita delle prime squadre (serie C maschile e serie B femminile), su una maggiore disponibilità di spazi e di penetrazione nelle scuole della zona, mentre Monteporzio potrà rilanciare il settore giovanile con particolare attenzione al mini-basket, avere una prima squadra che possa essere da traino e anche in questo caso radicarsi nel territorio e sviluppare politiche di diffusione del basket nelle scuole, recuperando spazi importanti per garantire la ripresa delle attività di base. "Tutte le giovani atlete al raggiungimento dei nove anni di età – spiegano ancora dal Club Castelli Riuniti - saranno tesserate come Frascati, società che detiene al momento il titolo di serie B e che vuole a breve approdare in serie A. Per i ragazzi, si sono stabiliti fin d’ora principi di tesseramento che possano lasciare comunque una percentuale di “proprietà” sempre all’una o all’altra a seconda di chi si sarà occupato direttamente nei primi anni della loro formazione e comunque ci sarà la facoltà, attraverso l’effetto generato dalla “società satellite” e da quella “principale”, di spostare gli stessi atleti liberamente all’interno delle due società". Per questioni organizzative, di prestigio, di partecipazione a bandi e per una maggiore “credibilità” tecnico-sportiva, oltre che per accedere a finanziamenti e ottenere maggiore interesse da parte di sponsor, le due società si avvarranno della particolare “tecnicità” prevista nell’attività federale dell’abbinamento tra società principale (Club Basket Frascati) e società satellite (Asd Monteporzio). Inoltre le due società sportive si sono costituite in ATI al fine di essere pronte in tutti i casi in cui sarà opportuno a sommare le qualità e i titoli di entrambe in modo da poter rappresentare anche un gruppo solido economicamente e ben strutturato anche dal punto di vista organizzativo, sommando così le diverse esperienze acquisite negli anni. La durata dell’accordo sarà di quattro anni più quattro (4+4), con possibilità di rivedere la base organizzativa degli accordi da una parte e dall’altra trascorsi i primi quattro anni.