Notizie
Categorie: Dilettanti

Colle di Fuori, la nuova proprietà si presenta

Piani ambiziosi per il club che, come testimonia il dg D'Ulizia "Puntiamo ad arrivare in Promozione"



Il dg D'UliziaRivoluzione al Colle di Fuori. La squadra ha visto quasi totalmente rinnovato il suo organigramma negli ultimi giorni. Il nuovo presidente è Antonio De Martino che sarà affiancato dal presidente onorario Roberto Di Stefano, dal vice presidente Daniele D’Innocenti, dal direttore generale Marco D’Ulizia, dal direttore sportivo Giampiero D’Innocenti e dal direttore tecnico Mario Luzzi. Completano il quadro il dirigente accompagnatore e addetto al ricevimento Lino Trombia, il segretario e addetto ai rapporti con la stampa Natale Giovannetti, il collaboratore e addetto al campo Alessandro Giordani e poi per la parte più squisitamente tecnica ci saranno mister Domenico Tripodi e l’allenatore dei portieri Fabio Giovanatti. "C’è tanto entusiasmo nel nuovo gruppo dirigenziale – dice D’Ulizia che ha giocato un ruolo fondamentale nell’ingresso della nuova proprietà -, si tratta di persone perbene e genuine e non mi sono sentito di lasciarle sole in questa avventura. Sono stato presidente del La Vetrice (squadra di San Cesareo, ndr) per oltre dieci anni vincendo un campionato di Terza e uno di Seconda categoria, non accettando compromessi con i giocatori nemmeno quando eravamo primi in classifica in Prima categoria. L’ambiente di Colle di Fuori o cresce… o cresce: noi vogliamo lavorare per andare in Promozione e per farlo siamo stati affiancati da tre sponsor importanti". Le intenzioni della società sono molto serie e a breve verranno forniti i nomi dei nuovi acquisti, intanto D’Ulizia spiega i motivi che hanno portato il club a richiamare Tripodi che in passato aveva già allenato a Colle di Fuori. "Si tratta di una persona molto seria che sa prendersi le sue responsabilità e poi parliamo di un tecnico affermato che l’anno scorso, non a caso, aveva cominciato in Promozione a Torrenova". Il nuovo gruppo societario ha già fatto qualcosa di concreto. "Stiamo lavorando sul campo di gioco: abbiamo già installato nuove e più confortevoli panchine e qualche intervento è stato effettuato sulla tribuna. Rimane il “cruccio” del fondo che rimarrà anche per quest’anno in terra battuta, ma c’è un dialogo aperto e propositivo con l’Amministrazione e il sindaco Pucci e l’intenzione sarebbe quella di farlo in sintetico in vista della prossima stagione"