Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Colleferro, Albalonga alle spalle: l'Audace resiste solo un tempo

Gara emozionante al Carlini, con un doppio botta e risposta nella prima frazione, che si chiude 2-2. Nella ripresa ci pensano Morelli e Iozzi a regalare i tre punti a Fraioli



COLLEFERRO - AUDACE SANVITOEMPOLITANA                4-2

MARCATORI Morelli 15' pt, 3' st (C), Meacci 19' pt (A), Sfanò 28' pt (C), Chimeri 30' pt (A), Iozzi 5' st

COLLEFERRO Zazzara 6.5, Grimaldi 6, Moriconi 6, Sfanò 7, Marini 6, Schiavon 6.5, Cerroni 6 (29' st Amici sv), Iozzi 7, Morelli 7.5, Proietti 6 (46' st Mattoni sv), Corrado 7 (38' st Neri sv) PANCHINA Bucciarelli, Fiore, Ferazzoli, Costantini ALLENATORE Fraioli 

AUDACE SANVITOEMPOLITANA Saccucci 5.5, Secci 5 (9' st Pepi 5.5), Alongi 5, Belfiore 5.5, Tremiterra 6, Chimeri 6.5, Covetti 6, Dall'Armi 6, Meacci 6.5, Buscia 6 (28' st Parfene sv), La Terra 5.5 (16' st Cascio 6) PANCHINA Schiavella, Rueca, Ammassari, Mastrantonio ALLENATORE Russo 

ARBITRO Catanoso di Reggio Calabria, 6.5 Assistenti Pantano di Frosinone e De Angelis di Roma 2 

NOTE Espulso Tremiterra (A) 37' st per doppia ammonizione Ammoniti Buscia, Tremiterra, Covetti, Iozzi, Schiavon Angoli 7-1 Fuorigioco 4-2 Rec. 1' pt, 4' st

Il Colleferro si lascia alle spalle la sconfitta di domenica contro l'Albalonga e torna al successo, superando L'Auudace Sanvitoempolitana al termine di novanta minuti divertendi e offrendo una prestazione di livello, a parte un paio di leggerezze difensive assolutamente da evitare in futuro, che hanno rischiato di compromettere una vittoria comunqur meritata.

Terzo tempo al Caslini © Gazzetta RegionaleSono i padroni di casa a prendere in mano il gioco sin dai primi minuti. L'Audace si difende con ordine, concede poco, e tenta di colpire in contropiede con il trio Meacci – Buscia – La Terra. Poche le emozioni nella primissima parte di gara, fino al quarto d'ora, quando l'equilibrio viene improvvisamente spezzato. Bellissima azione della formazione di Fraioli, con Cerroni che cambia gioco per Moriconi, verticalizzazione per Corrado che salta in velocità Secci e crossa per Morelli, puntuale all'appuntamento con il colpo di testa che vale l'1-0. Un vantaggio, però, che dura pochi minuti. Alla prima sortita l'Audace conquista un rigore per un ingenuo, quanto netto, intervento di Grimaldi. Dagli undici metri va Meacco, Zazzara respinge, ma è ancora il numero nove ospitead avventarsi sul pallone e ribadire in rete. L'episodio non cambia volto al match, il Colleferro continua a macinare dopo e al 27' Corrado si inserisce alle spalle di Morelli che lo serve con una spizzata di testa, ma con il destro sbaglia la conclusione da pochi passi calciando alto. Poco male, perché il nuovo vantaggio è questione di un minuto. Corrado lavora un bel pallone sulla sinistra e serve Proietti che calcia di prima. Ne nasce una mischia in area che Sfanò risolve firmando il 2-1 da pochi passi. Come in precedenza, però, l'Audace risponde dopo un solo giro di lancette. Grande azione costruita da Meacci, rifinita da Buscia e chiusa nel migliore dei modi da Chimeri, per il 2-2. Il ritmo di gioco cala, ma prima dell'intervallo è ancora Sfanò, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, a provarci di testa ma stavolta senza fortuna.

Il secondo tempo parte con un'altra grande emozione. Bastano infatti appena tre minuti ai locali per riportarsi in vantaggio. Corrado stavolta si mette in moto sulla destra, lascia sul posto Alongi e pesca Morelli sul secondo palo. Saccucci para, ma per il direttore di gara accorda il gol giudicando che il pallone abbia varcato la linea di porta. L'Audace accusa il colpo e al 5' Iozzi trova anche il poker, chiudendo una grande iniziativa personale saltando Tremiterra e superando Saccucci da pochi passi. Con due gol di vantaggio il Colleferro gestisce la gara senza troppe difficoltà. Gli ospiti guadagnano metri, ma non riescono a creare occasioni degne di nota, se non un destro del neo entrato Cascio, abbondantemente a lato. La risposta colleferrina è affidata al solito Morelli, ma la sua zuccata stavolta non ha la potenza necessaria per impensierire l'estremo difensore avversario. Non accade più granché, perché la formazione di Fraioli stavolta serra le fila e non concede più nulla fino al termine. Tre punti per ripartire, una prestazione per dimostrare che la trasferta di Albano è stata solo un incidente di percorso.