Notizie
Categorie: Giovanili

Colonna, celebrata la decima edizione del "Pelliccioni"

Il papà annuncia: "Sarà l'ultima volta: penso che Angelo avrebbe voluto così"



Uno scatto dal MemorialUna splendida giornata di sport, solidarietà e amicizia nel ricordo di Angelo. Ieri per il decimo anno consecutivo, da quel maledetto 2005, la Ssd Colonna ha voluto commemorare la figura di Angelo Pelliccioni, giovanissimo atleta scomparso prematuramente e mai dimenticato dalla società attualmente presieduta da Giancarlo Urgolo. Gli eventi sono iniziati ben presto con la sfida calcistica tra l’Associazione Carabinieri di Monte Porzio Catone e la rappresentativa Senato Italia, poi spazio ad un triangolare di calcio a 5 con Real Valmontone e Real Preaneste femminile che hanno sfidato i ragazzi speciali dell'Albano Primavera. A seguire si è tenuto l’incontro di calcio a 5 tra due associazioni di non vedenti, la Roma 2000 e l'Asd Marche 2000 che si sono affrontate dimostrando che se si vuole nulla è impossibile. Stand gastronomici (che sono stati presi d’assalto all’ora di pranzo) e la pesca hanno contribuito a raccogliere un po’ di fondi che saranno totalmente devoluti alla società amica dell’Albano Primavera. Attorno alle ore 16, poi, è arrivato il momento più emozionante della giornata: prima c’è stata l’esibizione danzata del gruppo del pattinaggio, poi una giovane artista ha emozionato tutti i presenti cantando il pezzo di Eros Ramazzotti “Sta passando novembre” sul lancio di tanti palloncini da parte dei bambini della scuola calcio del Colonna. In seguito c’è stato il riconoscimento a tutte le associazioni che hanno partecipato all’organizzazione di questo memorial, tra cui i gruppi di amatori che sono arrivati anche dalla Toscana per allestire nel vicino pallone polivalente una mostra di treni in miniatura e i rappresentanti del Museo della Ferrovia della stazione di Colonna con in testa Paola Arena, che hanno aperto la struttura gratuitamente ai visitatori che volevano osservarla (durante la giornata sono state organizzate delle navette che facevano la spola tra campo e museo). E dopo gli interventi commossi del presidente Urgolo, dei rappresentanti del Comune di Colonna (il vice sindaco Alessia Biocco, l’assessore al Bilancio Roberto De Filippis), il consigliere delegato allo sport Agostino Cappellini e l’altro consigliere Gabriella Giuliani) e dei vari partecipanti, la parola è passata al papà di Angelo, Settimio Pelliccioni. «L’ho comunicato solo poche ore fa ai dirigenti del Colonna: non ho una motivazione ben precisa, ma ho chiesto che questa decima edizione fosse l’ultima del memorial dedicato a mio figlio. Questa giornata era nata per ricordarlo, ma anche per permettere ai suoi compagni di squadra e di scuola di rivivere i momenti felici con lui. Ora li vedo grandi e con vite molto diverse da quelle, giustamente da ragazzini, di allora: penso che anche Angelo avrebbe voluto così».