Notizie
Categorie: Dilettanti

Colpo Eretum! Giacomo Eusepi nuovo bomber gialloblu

La formazione Eretina si accorda con l'ex giocatore del Football Riano: "Per scegliere questa squadra sono bastati tre minuti" dichiara il presidente Marco Carducci.



“Ci sono bastati 3 minuti per capire che Giacomo era l’acquisto perfetto per la nostra squadra. Uno sguardo per capire che farà grandi cose per questa maglia”. Sono le parole soddisfatte del Presidente Marco Carducci al termine della presentazione del primo nuovo acquisto dell’ Eretum per la stagione calcistica 2015-2016.


Eusepi in posa con la sciarpa dei giaguari

Giacomo Eusepi, classe 1988, attaccante proveniente dal campionato di Promozione con il Football Riano, si presenta con 12 gol all’attivo nella passata stagione. Emozionato, entusiasta e carico nell’affrontare la nuova stagione con i colori giallo blu. Eusepi 21 anni di calcio ininterrotti, partendo dalla scuola calcio del Monterotondo Scalo. Juniores Regionali e Nazionali con il Mentana fino all’approdo in Serie D con il Monterotondo Calcio. Successivamente 2 anni in Eccellenza con il Tor Lupara, 2 anni di Promozione con il Crecas, 1 anno con il Passo Corese allenato dal nostro Giuseppe Cherubini, 1 anno di Promozione con il Palombara, per concludere con la stagione scorsa in Promozione con il Football Riano.


Giacomo, quali sono le tue prima sensazioni per il primo giorno da giaguaro? "Grazie a tutti per l’accoglienza. Oggi sono allo stesso tempo molto emozionato per il ritorno a casa dopo molti anni e felice nel ritrovare molti compagni con cui ho militato nel Monterotondo ed in altre società. Persone, calciatori ed amici come Valentino Cristofalo, Andrea Agnolet, Stefano Pulcini, Rocco Iorio e il capitano eretino Marco Mariotti. Le sensazioni sono assurde, da pochi giorni sto vivendo un sogno calcistico che pensavo di aver definitivamente perduto. Quello di una piazza importante, una società giovane nei suoi componenti ma altamente professionale, un Paese che amo da sempre, un Presidente ambizioso e innamorato della sua creatura, un Mister che solo a sentirlo parlare ti dà la carica per scendere subito in campo e gonfiare la rete per esultare insieme a tutti gli splendidi tifosi che seguono l’Eretum. Seguo da sempre l’Eretum, la crescita di questa società , la passione dei suoi tifosi, l’attaccamento alla maglia dei giocatori e ne ho sentito sempre parlare molto bene. Mi sono appassionati a questi colori perché rispecchiano la mia Un'esultanza di Eusepiidea di calcio, l’amore per questo sport, unita al progetto ambizioso della società e dalla loro voglia di vincere. Un ambiente ideale per mettermi nelle condizioni di dare il massimo. In questi ultimi anni sono mancati proprio gli stimoli che qui ritroverò sicuramente. Permettetemi di ringraziare una persona che nel corso di tutta la stagione passata e in questa trattativa più di ogni altra mi ha coinvolto ed entusiasmato per il modo in cui mi ha descritto questa realtà. Se sono qui un grosso merito va anche al mio amico Daniele Benigni".


Perché l’Eretum? "In 5 minuti di chiacchiere con il Presidente e con Mister Di Nicola ho capito che questa era la mia casa, la mia dimensione, la squadra per cui dare tutto in campo. Sono stato contattato da altre società nel corso della passata stagione e a fine campionato ma la mia decisione era già presa. La mia risposta è stata sempre “No grazie, prima l’Eretum”. Non è assolutamente un problema per me scendere di categoria perché già so che prima o poi riconquisteremo la Promozione insieme ai mie nuovi compagni"


Quali sono i tuoi obiettivi per questa stagione? "Ritornare a casa dopo tanto è per me uno stimolo in più, questa volta è differente c’è un fattore in più. Sono i tifosi che faranno la differenza. Voglio arrivare in doppia cifra e magari superare il mio record di gol con questa maglia. Voglio segnare e correre sotto la curva per prendere tutto l’affetto di questa. Non vedo l’ora. Spero di lasciare un segno perché non sono qui di passaggio. L’Eretum è e sarà la mia casa per molto tempo ne sono sicuro"