Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Colpo grosso della Vis Artena: vittoria in trasferta contro il Ladispoli

Capolavoro della squadra di Fabrizio Centra che grazie ad un gran primo tempo si impone contro i rossoblu e si attesta come favorita in vista del ritorno



LADISPOLI-VIS ARTENA 1-2
MARCATORI 23’pt, 43’pt Coculo (V), 14’st Bacchi (L) 
LADISPOLI Romano, Roscioli (46’stMorasca), Martini, Tollardo (13’st Federici), Castelletti,Palmisani, Gravina, Mannozzi , Ianni, Bacchi, Pugliese (1’stPagliuca). PANCHINA Marini, Pace, Vincenzi, Bernardini. ALLENATORE Solimina
VIS ARTENA Fortunati, Proia, Pomponi,Padovani, Rizzo, Simone, Salvitti (23’st Grelloni), Coculo (31’stMazzoni), Proietti, Longo (15’st Mancini), Fazi. PANCHINA Greci,Tufi, Germini, Prati. ALLENATORE Centra
ARBITRO Catallo di FrosinoneAssistenti Fainelli di Aprilia e Zuindi Roma2
NOTE Fortunati(V) al 37’pt respinge un rigore a Bacchi (L). Ammoniti Simone,Palmisani, Rizzo, Federici, Padovani. Angoli 8-1. Recupero 5’st

Fabrizio Centra esultaLa Vis Artena “Centra” il colpo grosso nell’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia, espugnando il “Marescotti” di Ladispoli grazie al 2-1 inflitto alla capolista del gir. A di Eccellenza, ovvero il Ladispoli di Claudio Solimina che ora dovrà andare a giocare per vincere (con almeno due reti di scarto) al “Comunale” di Artena se vuol proseguire l’avventura di Coppa. Come spesso accade in queste gare, i due tecnici optano per lo schieramento delle cosiddette “seconde linee”, ovvero di quei giocatori che in campionato giocano o hanno giocato poco, lasciando a riposo i “big” in vista degli impegni domenicali. I rossoverdi si fanno preferire nella prima frazione di gara, in virtù di un gioco più fluido rispetto alla compagine tirrenica padrona di casa, anche se è proprio il Ladispoli a sfiorare il vantaggio per primo con il gran diagonale di Bacchi dalla corsia mancina, con la palla che attraversa l’area di rigore e termina incredibilmente sul fondo (14’). Al primo affondo rossoverde, invece, la formazione rossoverde “Centra” il bersaglio con il ’96 Coculo, che realizza dall’interno dell’ara su suggerimento di Proia dalla destra (23’). Subìto lo svantaggio, i rossoblu si scuotono e riescono a conquistare la ghiotta opportunità del pareggio su calcio di rigore, generosamente accordato dall’arbitro Catallo per un fallo di mano assai di dubbia interpretazione. Dagli undici metri, Bacchi angola molto bene, ma altrettanto ottima è la scelta di tempo da parte di Fortunati che respinge la conclusione al 37’. I padroni di casa non si scoraggiano e quattro giri di lancette più tardi sfiorano nuovamente il pareggio con il colpo di testa di Mannozzi. Proprio in chiusura di frazione, tuttavia, è la Vis Artena a trovare il preziosissimo raddoppio, con la doppietta di Coculo, questa volta di testa sempre su assist dalla sinistra. In avvio di ripresa, ci prova Longo ma Romano è attento e devia prontamente in calcio d’angolo. I ragazzi di Solimina entrano però in campo con tutt’altra grinta e costringono la Vis Artena a chiudersi pressoché completamente all’interno della propria metà campo. Al 14’ Bacchi si fa perdonare, trovando il goal della bandiera, ovvero quello del 2-1 che riapre la contesa anche in ottica qualificazione. Finale tutto tirrenico, con il calcio piazzato di Mannozzi deviato (39’). Non accade più nulla nei cinque minuti di recupero accordati dall’arbitro ciociaro: il primo round va così ai rossoverdi di Artena, ma tra quindici giorni sarà tutta un’altra storia…