Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Colpo Isola: Carlisport Cogianco battuta al PalaCesaroni

La formazione di mister Micheli cede 5-2 tra le mura amiche nel derby contro gli aeroportuali, che proseguono la loro risalita in classifica



Derby amaro per la Carlisport CogiancoNon è stato il fine anno che si attendevano tutti in casa Carlisport Cogianco. Capitan Paulinho e soci perdono 5-2 al PalaCesaroni contro una coriacea Futsal Isola, squadra abilissima nel difendersi e nell’utilizzare qualche vecchio “trucco del mestiere” per fare innervosire l’avversario. La gara della squadra castellana, comunque, è stata tutta in salita, sin dal minuto 2’05’’ quando una accecante accelerazione di Marcelinho costringe Giannone al grande intervento, ma sul tapin Yoshifumi non ha difficoltà. La reazione dei padroni di casa si fa attendere e non è incisiva, mentre alla Futsal Isola basta un elementare triangolare per mandare in porta Lutta al 10’: è 0-2. Poco dopo espulso il giocatore della Futsal Isola Rufo dalla panchina per proteste. Si arriva così all’intervallo e dagli spogliatoi deve uscire un’altra Carlisport Cogianco per sfondare il muro dell’Isola. Invece l’inizio della ripresa è un film già visto: altro errore difensivo, Moreira si ritrova tutto solo e al secondo tentativo brucia Giannone. Al 3’30’’ è 0-3. A quel punto la squadra di mister Micheli comincia a scuotersi e il portiere ospite Basile si guadagna in più di qualche occasione la giornata: all’8’, però, nulla può sulla incursione di Vizonan che lo supera e deposita nel sacco il gol della speranza. La Carlisport Cogianco sale finalmente di ritmo e crea occasioni anche se ci vuole l’inserimento del portiere di movimento (Ippoliti) per far tremare il muro ospite. Al 12’ arriva in questo modo il gol di Teixeira sotto porta per il 2-3 e a cavallo della stessa marcatura le due squadre arrivano al bonus di falli. La tensione sale altissima, Basile compie un paio di parate incredibili e nell’ultimo minuto di gioco un fatale errore col portiere di movimento costa il gol del 2-4 a firma del man of the match Marcelinho che dieci secondi effettivi più tardi, con la Carlisport Cogianco ormai groggy, firma su tiro libero la rete del definitivo 5-2. La squadra castellana viene acciuffata in testa da Belvedere e Salinis, ma chiude terza alla fine del girone d’andata per una peggiore situazione negli scontri diretti. Ora dal 10 gennaio (sfida ancora casalinga contro l’Acireale per la prima di ritorno) non saranno più ammessi errori.