Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Compagnia Portuale, a tu per tu con Andrea Elisei

Intervista all'esterno offensivo dei biancorossi "Ognuno ha le proprie caratteristiche e compensandoci gli uni con gli altri credo che riusciremo a toglierci alla fine delle belle soddisfazioni sul campo”



A giugno in fase d’assemblaggio della squadra, uno dei giocatori fortemente voluti dal tecnico e dalla società per rinforzare l’attacco portuale, è stato Andrea Elisei. Fin ad ora nelle amichevoli pre-campionato è stato un punto fermo, complice l’assenza per infortunio di Ruggiero, insieme a Loiseaux dello scacchiere tattico di mister Castagnari. Lo ha fatto sciolinando azioni offensive, attuando schemi e mettendosi a disposizione dei compagni d’avventura calcistica di questa stagione.


Image titleCome valuti l’approccio con questa realtà, le tue impressioni fin ad ora? “L’approccio è stato molto positivo perché ho trovato una società molto seria e sempre presente con la squadra. Siamo consapevoli di essere un’ottima squadra, ma in questi campionati devi affrontare ogni partita con la giusta mentalità, perché la domenica è sempre una battaglia su campi in cui spesso sarà difficile anche giocare a calcio.”


Sullo scacchiere tattico in queste partite la tua posizione in avanti varia a seconda delle fasi d’attacco e di chi ne fa parte. Con l’innesto di Ruggiero prossimo al rientro credi che sarà ancora così? “Penso proprio di si visto che questo modulo si adatta bene alle nostre qualità. Con l’innesto di Ruggiero sarà ancora più imprevedibile, ognuno ha le proprie caratteristiche e compensandoci gli uni con gli altri credo che riusciremo a toglierci alla fine delle belle soddisfazioni sul campo.”


La squadra sembra compatta sia in difesa che in attacco,  tutti retrocedono e con i centrocampisti attaccate alla fine con un numero cospicuo di elementi. Il meccanismo dovrà essere però oliato per riuscire a mantenere l’equilibrio  “La nostra forza sarà proprio questo, squadra compatta che difende tutti insieme e attacca verticalmente con svariati elementi. Oltre che ad essere ben impostata la cosa sarà essenziale stare tutti bene fisicamente, Anche perché i meccanismi saranno perfetti solo se il binomio attacco/difesa si compenserà.”


Il calcio d’agosto serve a poco da quando inizia il campionato vero e proprio, però i presupposti sembrano esserci. Image titleCome vedi la stagione? “La cosa  fondamentale è il gruppo. Tutti insieme e uniti possiamo fare dei risultati importanti, l’unione come si dice fa la forza e nulla alla fine nasce per caso. Il calcio d’agosto è un banco di prova per conoscersi e affiatare i componenti della squadra, poi il resto viene da sé". 


Andrea Elisei quanto può dare e quanto sarà determinante la sua presenza seppur giovanissimo in questo contesto? “Riguardo a me spero di non deludere le aspettative e di ricambiare la stima e la fiducia che mi ha dato la società. L’unica certezza è che darò tutto me stesso.”


L’ultima domanda è sul mister che infonde sicurezza e professionalità, almeno questo è trapelato da tutti i giocatori intervistati fin ad ora, così come la preparazione del suo secondo Di Luca. “Il mister ho avuto già la fortuna di averlo per due anni e posso dire che allenatori preparati come lui c’è ne sono pochi. È molto esigente e ad ogni allenamento si deve dare tutto;il lavoro per lui è fondamentale. Di Luca è preparatissimo e ci permette di curare tutti i particolari e ci mette a disposizione la sua grande esperienza. Personalmente mi sta aiutando tantissimo con i suoi consigli e con le cose che ci fa provare sul campo"