Notizie

Con il Battista è di nuovo Festa patronale nella città di Formia

Come accade da secoli, secondo una tradizione consolidata, si avvicendano le due Festività patronali: a Sant’Erasmo fa eco la Festa di San Giovanni con un ricchissimo programma di appuntamenti.



Dettaglio del simulacro del compatrono (© Lucio Pinchera)La cittadina di Formia non smette di far festa: è praticamente dalla metà del mese scorso che si susseguono una serie di appuntamenti che sono ormai entrati a far parte dell’anima stessa della cittadina sudpontina da svariati secoli. Pertanto, dopo Sant’Erasmo è ora il momento di festeggiare San Giovanni Battista e i formiani non si tirano certo indietro. Il programma, ricchissimo come di consueto, ha fatto registrare il suo avvio domenica scorsa, con l’ostensione delle reliquie del santo ed una batteria pirotecnica a cura della Big Party di Castelforte. Intanto si sta svolgendo il solenne novenario che accompagnerà i concittadini nell’attesa della festa vera e propria, dandosi appuntamento ogni sera alle 18 presso la chiesa parrocchiale di piazza San Giovanni, dove resterà esposto solennemente il pregevole simulacro del compatrono. Sabato prossimo, 20 giugno, alle ore 20 si terrà invece un concerto musicale per organo, coro e ottoni, dal titolo “La grande musica in chiesa tra ottocento e novecento” che sarà curato da: Coro dell’Arcidiocesi di Gaeta, Coro della Cappella Musicale Pontina ed Orchestra di fiati “Gioacchino Rossini” di Latina. Lunedi prossimo alle 21,00 invece ci sarà il Musical presso l’Oratorio, dal titolo “Venite e Vedrete” con a seguire la Notte bianca che si snoderà da via Tullia a tutta via Abate Tosti (fino all’area della Darsena). Martedì 23 giugno alle 10 la Big Party farà sentire la propria voce aprendo ufficialmente i festeggiamenti, seguita dal complesso  bandistico Città di Formia, che a partire dal sagrato della chiesa eseguirà brani presso la Villa Comunale e lungo le vie cittadine; alle 19, dopo la Concelebrazione Eucaristica, seguiranno i Primi Vespri solenni e la Processione verso la Darsena della Torre di Mola, con benedizione dei pescatori e delle acque. Un momento della processione (© Lucio Pinchera)Alle 22 invece sarà la volta dell’ospite canoro di quest’anno: si tratta di Annalisa, con lo Splende Tour 2015. Martedi 24 giugno, Solennità del Santo, messe al mattino, ogni ora a partire dalle ore 7, giro del Complesso Bandistico Città di Martina Franca e per le vie dei quartieri S. Giulio e S.Pietro del Complesso bandistico U. Scipione Città di Formia. Dopo la messa delle ore 9,30 presieduta da Mons. Fabio Bernardo D’Onorio, Arcivescovo di Gaeta, Processione per le vie della città seguendo l’itinerario tradizionale: al molo Azzurra avverrà la benedizione delle imbarcazioni ed il lancio della corona d’alloro per le vittime del mare con la cosiddetta “Batteria dei Pescatori”, uno spettacolo pirotecnico diurno di grande effetto, curato dalla ditta Sergio Paolelli e Figli da Tagliacozzo. Alle 21 scelto programma musicale del Gran Concerto Bandistico Città di Martina Franca presso la palestra V.Pollione, mentre alle 22 si esibirà Rolando Orchestra Pontina in Largo Paone. A mezzanotte infine, spettacolo pirotecnico a cura della ditta Zio Piro di Gianni Vaccalluzzo da Belpasso, che saluterà ufficialmente l’edizione 2015.