Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Contro il CreCas, un Montefiascone esplosivo!

Grande e reciproca grinta all’interno del “Torlonia” di Palombara: l’incontro odierno finisce però a favore della squadra ospite



3a Giornata
2 - 3

Image titleMARCATORI Pascu 3’ pt, Gallaccio 14’ pt (C), Balletti 36’ pt, Moronti rig. 43’ pt, Finocchi 1’ st (M)

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA Di Loreti, Palmieri, Eusepi (7’ st Cupelli), Mancini (1’ st Hrustic), Calabresi, Corsi, Gatta (7’ st Tirinnanzi), Abbondanza, Gallaccio, Pascu, Dominici PANCHINA Alesiani, Passiatore, De Vincentis, Collacchi ALLENATORE Fazzini

MONTEFIASCONE Bellacanzone, Balletti, Zappalà, Carta, Faina, Testa, Finocchi, Martinelli, Moronti (21’ st Serafini), Nami, Bruno (44’ st Lutchner) PANCHINA Costanzi, Ciatoni, Frateiacci, Buratti, Venanzi ALLENATORE Del Canuto

ARBITRO Perini di Roma 1

ASSISTENTI Ferrentino di Ostia Lido e Milazzo di Frosinone 

NOTE Ammoniti Eusepi, Corsi, Gallaccio Angoli 9–5 Recuperi 2’ pt, 4’ st


Nella terza giornata valevole per il campionato di Eccellenza il Montefiascone espugna il “Torlonia” di Palombara imponendosi di misura sui sabini. C’è amarezza in casa CreCas: la squadra di Claudio Fazzini controlla per buona parte del primo tempo portandosi sul doppio vantaggio nel giro di quindici minuti e perde completamente la testa nel finale, subendo lo svantaggio ad inizio ripresa e non riuscendo a rimettere in piedi il match. Tutti i meriti alla compagine di Del Canuto, che ha saputo aspettare e approfittare delle occasioni concesse, ma tanti, tantissimi demeriti ai padroni di casa, che hanno perso la concentrazione e commesso errori che, in questa categoria, andrebbero evitati. Senza contare il nervosismo crescente durante tutta la gara: gli errori devono essere archiviati e il carattere deve essere tirato fuori nei momenti di difficoltà. I locali partono in quarta: solo dopo 3’ Gallaccio pesca sul filo del fuorigioco Pascu, che aggancia la sfera e con un pallonetto supera Bellacanzone per l’immediato vantaggio. Al 14’ cross pennellato di Dominici dalla sinistra per Gallaccio, che, posizionato sul palo opposto, anticipa l’avversario e incorna beffando il numero uno ospite, che sfiora la palla, ma non blocca: 2 a 0. La risposta dei viterbesi al 36’, quando Faina apre a sinistra per Balletti, che, lasciato completamente solo, lascia partire il destro a giro piazzando la sfera all’angolino. Il Montefiascone ci crede e al 42’ Nami entra in area e il suo cross viene toccato con una mano da Corsi: calcio di rigore. Moronti parte dagli undici metri, non sbaglia e pareggia i conti. Nelle battute conclusive, a parti inverse, conclusione dal limite di Dominici, fuori di un nonnulla. Appena rientrati dagli spogliatoi è subito vantaggio ospite: grave la disattenzione della retroguardia di casa di cui è Finocchi ad approfittare, insaccando in porta, praticamente scoperta. I rossoblù reagiscono 9’ dopo: corner di Dominici e colpo di testa di Corsi, pericolo sventato da Bellacanzone sulla linea. 2’ più tardi, a parti invertite, Nami, in area, raccoglie il cross di Bruno, ma il tiro è strozzato e semplice per Di Loreti. I padroni di casa spingono sull’acceleratore e al 37’ Pascu riceve da Gallaccio e prova il diagonale sfiorando solo il montante alla sinistra dell’estremo difensore gialloverde. Ogni tentativo rimane vano. Il CreCas Città di Palombara esce sconfitto contro un’avversaria, onestamente, non superiore. Al gioco del calcio, però, si vince con tanta testa e tanto cuore.   

Veronica Casarin