Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Coppa Italia di C1: la Capitolina vince il primo round contro il Quartiere Marina

La formazione di Consalvo si impone 9-4 sui sardi, giunti al ToLive con con solo sei giocatori: Poker di Angelini, ritorno in programma il 3 febbraio



CAPITOLINA MARCONI – QUARTIERE MARINA 9-4


MARCATORI Angelini 5’ (C), De Cicco 9’ (C), Mascia 12’ (Q), Versace rig. 30’ (Q) nel p.t.; Lauri 1’ (C), Rubei 2’ (C), Versace 7’ (Q), Angelini 10’ e 20’ (C), Rubei 25’ (C), Manunza 28’ (Q), Petrucci 31’ (C), Angelini 32’ (C)

CAPITOLINA MARCONI Mazzuca, Fratini, Bruni, Angelini, Lauri, Langiano, Rubei, De Cicco, Petrucci, Cerchiari, Becchi, Di Matteo ALLENATORE Cosalvo

QUARTIERE MARINA Etzi, Versace, Manunza, Del Sordo, Mascia, Giua ALLENATORE Piccoi

ARBITRI Biondo di Sesto San Giovanni, Giannantonio di Campobasso

NOTE Espulso Al 32’st Angelini (C) per doppia ammonizione Allontanato al 12’st mister Piccoi (Q) per proteste Ammoniti Mazzuca, Manunza Falli 4-2, 2-4 Rec. 2’pt – 3’st


Marco Angelini, autore di un pokerNel primo turno della fase nazionale di Coppa, la Capitolina Marconi stende 9-4 il Quartiere Marina e mette una seria ipoteca sul passaggio del turno in vista del ritorno in programma il 3 febbraio in terra sarda. Un match nel quale gli ospiti di mister Piccoi hanno potuto schierare solamente sei giocatori, pagando nel finale il calo fisico che ha permesso ai ragazzi di Consalvo di scavare un ampio margine di scarto.


Primo tempo. La Capitolina prova subito a forzare i ritmi, ma il primo pericolo lo costruiscono i sardi con un diagonale di Versace. La reazione giallonera è immediata: Lauri calcia sul fondo al 4’, mentre al 5’ Angelini, direttamente da calcio piazzato, insacca l’1-0. La Capitolina continua a spingere e trova il raddoppio al 9’ con De Cicco, che finalizza un rapido scambio tra Angelini e Rubei. Passa un minuto e Fratini chiama in causa due volte Etzi, mentre al 12’ Versace costringe in angolo Mazzucca. Sugli sviluppi del corner, arriva il gol sardo, con Mascia che è lesto a ribadire in rete una corta respinta del numero uno capitolino. Il gol dà coraggio agli ospiti che, trascinati da capitan Versace, riescono a mettere in difficoltà i padroni di casa. Nei minuti finali ci provano senza fortuna Langiano e Petrucci, mentre al 30’ arriva il pareggio. Becchi commette un fallo ingenuo su Versace e l’arbitro assegna il rigore che lo stesso Versace insacca per il 2-2.


Secondo tempo. Nella ripresa la Capitolina deve necessariamente alzare i ritmi, anche per mettere in difficoltà gli avversari a corto di rotazioni. L’avvio del secondo tempo è infatti micidiale. Nei primi due minuti Lauri e Rubei portano il punteggio sul 4-2. Ancora una volta i sardi non mollano e al 7’ una ripartenza di Manunza, permette a Versace di insaccare sull’uscita di Mazzuca. Passa un minuto ed è sempre Versace a rendersi pericoloso, con la palla che, deviata, sibila accanto al palo giallonero. Al 10’ ci pensa Angelini a ristabilire le distanze: azione personale sulla destra e splendida conclusione che si insacca imparabilmente sotto l’incrocio opposto. Al 17’ il portiere sardo Etzi viene colpito dai crampi e il tecnico Piccoi è costretto a inserire Versace tra i pali. Ne approfitta la Capitolina che insacca il 6-3 con Angelini, con un preciso tocco sotto porta. Superati i problemi muscolari, Etzi torna al suo posto, ma al 25’ è ancora la Capitolina ad andare a segno con Rubei. Il Quartiere Marina ha un sussulto al 28’, quando Manunza, su calcio piazzato accorcia nuovamente le distanze. La Capitolina, però, continua a spingere e nel recupero trova le due reti che mettono l’ipoteca sul passaggio del turno. Al 31’ Cerchiari trova Petrucci sul secondo palo, mentre al 32’ è Angelini a chiudere il poker personale con un fantastico tiro che si insacca nell’angolo alla destra di Etzi.