Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Coppa Italia: pareggio d'oro della Vigor Perconti allo scadere contro la Dinamo Colli

I blaugrana grazie a Piccone al 90' trovano il 2-2 finale: dovranno far valere nel ritorno le reti segnate in trasferta



DINAMO COLLI-VIGOR PERCONTI 2-2 

DINAMO COLLI Ciardi, Delle Fratte (13’st Grillo), D’Annibale, Ceccarelli, Silvestri, Catilli, Belli, Santaroni (14’st Fortini), Massari, Cioffi, Ciocchetti (1’st Finocchio) PANCHINA Patrizi, Ottaviani, Rosato, Amitrano. ALLENATORE Angelo Bottoni 

VIGOR PERCONTI Scalabrin, Nicolini, Di Paolo, Guglielmi, Perfili, Graziani, Campanella (22’st Amici), Borgia (36’st Lisari), Moro, Caverni, Piccolo (7’st Luce). A disp: Pedulla, Cremolini, Innocenti, Piccone. ALLENATORE Francesco Bellinati 

ARBITRO Almanza di Latina Assistenti De Lorenzo e Pressato di Latina 

MARCATORI 10’pt Borgia (V), 33’pt Silvestri (D), 18’st Massari (D), 43’st Amici (V) 

NOTE Spettatori 100 circa. Ammoniti D’Annibale, Massari, Perfili, Silvestri. Angoli 0-8. Rec. 0’pt; 3’st
 
Francesco BellinatiLa Vigor Perconti trova un preziosissimo proprio a due passi dal gong, nell’andata del turno preliminare di Coppa Italia a livello di Promozione: contro la Dinamo Colli (reduce dal successo interno contro il Pontinia all’esordio in cadetteria, ndr) finisce dunque 2-2, un risultato decisamente ottimo conquistato dai ragazzi di Bellinati in ottica qualificazione al tabellone principale della competizione.

In avvio di gara è la Vigor Perconti a renderi subito pericolosa, malgrado le solite assenze che attanagliano i blaugrana in questa prima fase stagionale, fra impegni personali, infortuni ed indisponibilità varie oggi mancavano diverse pedine cruciali nello scacchiere della formazione allenata da Bellinati. Perfili sfiora il vantaggio già al 4’: conclusione deviata in calcio d’angolo. Cinque minuti più tardi, Campanella calcia molto bene, ma il pallone si stampa sulla traversa ed esce a fondo campo. Davvero sfortunatissimo l’esterno Campione d’Italia Juniores nel 2012 con la maglia blaugrana. E’ tuttavia il preludio alla rete, che arriva al 10’, grazie al tiro cross di Borgia dalla destra, sul quale il giovanissimo ’94 Ciardi è tutt’altro che esente da colpe. Vigor Perconti in vantaggio. La formazione di casa prova a riorganizzarsi ma gli ospiti resistono bene agli attacchi, almeno fino al 33’ quando l’arbitro assegna un pericoloso calcio piazzato dal limite alla compagine ciociara: esecuzione precisa da parte di Silvestri e palla in rete alle spalle di Scalabrin, per il pareggio della Dinamo. Con il punteggio di parità si chiude la prima frazione di gara.

Vigor Perconti un po’ in difficoltà sul non facile terreno di gioco del “Margarito”, nella seconda metà di gara e Dinamo che esercita uno sterile predominio territoriale. Rimonta completata al 18’ da parte della formazione di Bottoni, grazie all’acuto di Massari, che porta così i suoi sul 2-1. Bellinati opta allora per l’ingresso in campo del giovane ’95 Amici (al debutto assoluto in gare ufficiali a livello di prima squadra, ndr ) in luogo di un volenterosissimo Campanella, al fine di dare maggior fantasia al reparto offensivo e cercare di scardinare la retroguardia avversaria. Al 30’ ci prova Caverni che si accentra ottimamente dalla sinistra e dal limite calcia in porta: palla a lato, che dà a tutti l’illusione del gol. Al 36’ nuovo debutto in casa Vigor: fuori Borgia, dentro il ’96 Lisari, nel tentativo di sfruttare al meglio i centimetri di cui è dotato l’ex Savio, oltre alla potenza nelle conclusioni dalla distanza, di cui è dotato l’ex Savio. Ma è al 43’ che arriva il tanto sospirato pari dei romani, grazie alla pregevole esecuzione dal vertice sinistro di Amici, che con un tiro a giro inganna nuovamente Ciardi: sipario sul match ed appuntamento a fra sette giorni, quando al “Vigor Center” le due squadre si ritroveranno per disputare il match di ritorno, partendo dunque da un risultato che apparentemente sorride alla Vigor Perconti (per via dei due gol messi a segno in trasferta), ma sarà comunque un match da non sottovalutare per Caverni&soci, che hanno tutte le carte in regola per passare il turno.