Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Coppa Italia Serie D: il Primo Turno inizia con Astrea - Palestrina. Appuntamento a Casal del Marmo alle ore 16

Rambaudi ha le idee chiare: "Cercheremo di imporre il nostro gioco", Cangiano punta sulla linea verde: "I miei giovani sono molto affidabili"



Coppa Italia, debutto stagionale per Astrea e Palestrina. Il pre-gara Rambaudi ha dalla sua il fattore campo ma non potrà contare su Simonetta e Cipriani. Cangiano è ottimista e punta tutto sui giovani.   Esordio stagionale per Astrea e Palestrina. Le due squadre scenderanno in campo oggi alle 16 per il turno di Coppa Italia che i rispettivi tecnici, e gli osservatori, attendono attribuendogli il valore di prova generale prima del debutto in campionato.   

Roberto RambaudiFRONTE ASTREA Roberto Rambaudi:  "Prepariamo la gara convinti di doverla affrontare al meglio, cercando di imporre il nostro gioco" così l'allenatore delle Fiamme azzurre rivela la chiave interpretativa del match che tenterà di trasmettere ai suoi. Sebbene non ancora al 100%, come lo stesso Rambaudi ammette, la squadra dovrebbe assumere un carattere offensivo che potrebbe portare al classico 3-5-2 del tecnico piemontese. Top secret sulla formazione, della quale le uniche due certezze saranno l'impiego di molti volti nuovi e l'assenza di Simonetta e Cipriani, entrambi fermi per lievi infortuni rimediati durante la preparazione.   

Sasà CangianoFRONTE PALESTRINA Sasà Cangiano "Ci apprestiamo a giocare la prima partita ufficiale della nostra stagione con la volontà di vincere". Non è da meno in quanto a mentalità positiva, rispetto al collega dell'Astrea, il tecnico del Palestrina. Cangiano ritiene inoltre l'incontro di Coppa un'ottima opportunità per dare spazio ai tanti giovani, ai neo-acquisti, definiti "molto affidabili" per quanto mostrato in fase preparatoria, e saggiarne quindi la condizione anche in ottica campionato. Probabile la presenza dell'italo-iberico Gennaro Gaiangos in porta. Così come la presenza del '96 ex Ternana Massimi, schierato a destra. Spazio anche agli ex Maccarese Bosi e Taiani, e al '95 Bendia, arrivato dall'Anziolavinio. Mister Cangiano non nega che la vicinanza del match con la fine della preparazione possa pesare sulla freschezza degli undici, ma conta sulla mentalità e la buona condizione fisica dei suoi che, probabilmente in campo con un 4-2-3-1, proveranno a imporsi sul campo dell'Astrea.