Notizie
Categorie: Altri sport

Coppa Italia: terza tappa in Sicilia il 15, poi il 21 le finali

Tra 12 giorni la Federazione Italiana Rugby Football League si trasferirà a Firenze per l'atto conclusivo, ma prima c'è l'interessantissimo turno in terra siciliana per decidere le ultime concorrenti al titolo detenuto dalla Usag Lazio



Gianni SaracenoSi avvicina il primo grande appuntamento stagionale della Federazione Italiana Rugby Football League (Firfl). Le finali di Coppa Italia, infatti, sono in programma per sabato 21 marzo a Firenze e quindi si tornerà in Toscana dopo la disputa della fortunata seconda tappa di qualche settimana fa. Domenica prossima, invece, ci sarà la terza tappa regionale della competizione dopo quella capitolina e (appunto) quella toscana: ad ospitare l’evento sarà Catania e il campo di gioco sarà quello dei Briganti rugby a 15 di San Teodoro Liberato. "Non vediamo l’ora di assistere a questa bella festa di sport e di fare ulteriore promozione al movimento del rugby a 13 – spiega il responsabile del Comitato Sicilia della Firfl, Gianni Saraceno – Si comincerà in tarda mattinata e saranno presenti tre squadre: gli “storici” esponenti del league etneo dei Briganti di Catania, la novità Syrako di Siracusa e una sorta di rappresentativa dei più importanti giocatori siciliani. Al di là di come finirà, speriamo di poter attirare tanta gente presso l’impianto di San Teodoro Liberato per far conoscere sempre di più la nostra disciplina". La Sicilia, nel tempo, si è confermata tra le regioni più “attive” nel rugby a 13 italiano. "Siamo contenti di come stanno andando le cose sia a livello strettamente numerico sia dal punto di vista qualitativo – conferma Saraceno -, merito pure del lavoro fatto in passato da esponenti importanti di questo sport come Massimo Nicotra e Tino Magrì. Il lavoro da fare è ancora molto e ci auguriamo di poter crescere ancora, ma il coinvolgimento di una realtà come quella di Siracusa conferma che stiamo andando nella direzione giusta". Tutto pronto per l’ultimo appuntamento “interregionale” prima del gran finale: i detentori del trofeo degli Usag Lazio stanno per conoscere i loro sfidanti.