Notizie
Categorie: Altri sport

Coppa Italia: trionfo Spartaco Roma nel concentramento di sabato

La formazione del tuscolano ha battuto Usag Lazio e Gladiators, chiudendo in testa la mini classifica e accumulando così punti in vista delle finali di marzo



Spartaco (foto Facebook)In un giorno come quello di sabato completamente dedicato alla palla ovale (leggi la sfida del Sei Nazioni di rugby tra Italia e Irlanda), si è ritagliato il suo spazio il primo atto ufficiale della stagione della Federazione Italiana Rugby Football League (Firfl). Nello storico impianto del “Tre Fontane” di Roma, infatti, si è tenuto il primo concentramento dei tre previsti prima della fase finale della Coppa Italia 2015 organizzata dalla federazione di rugby a 13 che aveva annunciato da qualche settimana che questa competizione sarebbe stata giocata con il propedeutico codice a nove per dare maggiore agilità e spettacolarità agli incontri. E il divertimento per questo appuntamento (tenutosi sabato mattina proprio per non accavallare l’evento con il Sei Nazioni) non è certo mancato: a sfidarsi sono state tre formazioni capitoline. Gli Usag Lazio, che l’anno scorso vinsero la Coppa, i Gladiators, trionfatori dell’ultimo campionato, e la Spartaco Roma. La gara che ha “rotto il ghiaccio” è stata quella tra Usag e Gladiators con questi ultimi che si sono imposti con determinazione e personalità. Le altre due sfide hanno visto in campo la Spartaco Roma che in entrambe le occasioni è uscita vincitrice sul filo di lana: piegati prima i Gladiators e poi gli Usag. Grazie a questi successi, dunque, la Spartaco Roma si è aggiudicata la vittoria nel concentramento, precedendo Gladiators e Usag nella “mini-classifica” finale che servirà ad accumulare punti in vista delle finali di Coppa Italia che si terranno con ogni probabilità nelle Marche il prossimo 21 marzo. Il calendario della Firfl prevede ora l’appuntamento del prossimo del 28 febbraio a Firenze per un nuovo concentramento di Coppa Italia. Il terzo, invece, si terrà a Catania il 15 marzo e poi sei giorni dopo sarà la volta dell’atto conclusivo che assegnerà il primo trofeo stagionale prima di tuffarsi (da fine giugno) nelle affascinanti sfide di campionato.