Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Coppa Italia: tutto facile per la Vi.Va., che rifila un netto 5-1 alla Castelnuovese

Gol di Minella e doppiette degli scatenati Ercolini e Cavalieri. Rete della bandiera di Palmieri, ma la qualificazione è ipotecata



La Vi.Va. festeggia il salto di categoriaMARCATORI 26’ pt Minella (V), 6’ st e 12’ st Ercolini (V), 20’ e 34’ st Cavalieri (V), 42’ st Palmieri (C) 

VI.VA. Fallini. Santucci, Ceglia, Mastrangeli, Stefanucci (23’ pt Dhimitri), Moroni, Minella (36’ st Maccioni), Mandro, Ercolini (22’ st Gianluca Sbarra), Cavalieri, Gallicani. PANCHINA Gio. Sbarra, Cioccolini, Bracci, Testini ALLENATORE Patrizi 

CASTELNUOVESE Tulli, Conti (13’ st Ricci), Moro, Ceraselli, Bernardi, Castagnola, Ottettoti, Paolini, Palmieri, Baldi, Del Frate (13’ st Fabbricanti) PANCHINA Camilli, Alberghini, Nonchev, Di Cesare, Ragaglia ALLENATORE Zappa 

ARBITRO Ottaviani di Roma 2 

ASSISTENTI Aucello e Tempestilli di Roma 2 

NOTE Ammoniti Paolini, Ceraselli, Dhimitri Rec. 1’ pt, 1’ st

La Vi.Va. dilaga contro la Castelnuovese in una gara condizionata dalla forte pioggia e ipoteca la qualificazione. Dopo una prima parte di gara equilibrata, al 26’ arriva il vantaggio dei padroni di casa: scappa sulla sinistra Ercolini, pallone basso in area non trattenuto da Tulli, il più lesto ad arrivare è Minella che mette dentro. L’estremo difensore si rifà prima parando al 34’ un tiro di Mandro, poi respingendo al 43’ su Ercolini. Nella ripresa, al 6’ arriva il raddoppio: grande azione personale di Ercolini che scarta due marcatori e scavalca Tulli con un pallonetto. La Vi.Va. spinge e realizza la terza marcatura al 12’, ancora con Ercolini, più lesto di tutti ad intervenire su una punizione di Cavalieri ribattuta dal portiere. Otto giri d’orologio e sale in cattedra Cavalieri, che prima mette dentro con un’azione personale, poi sigla la cinquina con un tiro al volo su cross di Moroni. Nel finale la Castelnuovese accorcia con Palmieri sugli sviluppi di un calcio da fermo, ma alla formazione di Zappa servirà un’impresa epica per ribaltare il passivo tra una settimana.