Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Giovanili

Coppa Italia Under 21, la Carlisport Cogianco cede allo scadere alla Lazio

Nell'andata degli ottavi di finale, il team castellano perde di misura. Ritorno fra due settimane al PalaGEMS



La formazione castellanaSconfitta molto amara quella subita dalla Carlisport Cogianco nell’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia in casa contro la Lazio, per il risultato di 4-3. Amara in quanto i padroni di casa hanno condotto la gara per tutta la partita salvo negli ultimi 30 secondi, quando è arrivato il gol partita di Fortini. Per quello visto in campo il risultato negativo sembra penalizzare troppo i ragazzi di Esposito che hanno giocato con autorità contro una grande squadra come la Lazio, regalando però troppe disattenzioni in difesa.

Nella prima frazione del primo tempo le squadre pensano più a difendere piuttosto che scoprirsi inutilmente. A 1'38" Batella sfiora il gol dopo essersi proposto bene su corner battuto da Lucas, la conclusione di destro sfiora il secondo palo. All’8’ la prima vera occasione arriva su una carambola pericolosa che per poco non sorprende l'estremo difensore della Lazio, Mentasti rischia troppo davanti l'area di rigore e il suo passaggio, sbattendo addosso a Fusari, si trasforma in un tiro contro la sua porta ed è deviato all'ultimo in angolo dal portiere. La Carlisport Cogianco non demorde e trova il vantaggio al 14' e 19" grazie ad una buona circolazione di palla: Datti suggerisce lungo la fascia destra per Lucas che si gira bene, salta il difensore e mette dentro dove Cioli fa 1-0. Nemmeno un minuto dopo Fusari si divora il raddoppio dopo aver rubato palla ed essersi presentato davanti al portiere, col piatto manda a lato del secondo palo ma in mezzo l'area c'era Datti in posizione migliore. La Carlisport Cogianco sfrutta il suo miglior momento e verso il 17' trova anche il raddoppio, Lucas dalla destra mette dentro per Proja pronto al tapin vincente, il giocatore della Carliaport Cigianco è anticipato da Fortini ma il numero 7 dalla Lazio con un intervento maldestro butta la palla dentro la propria porta. Prima della fine del primo tempo la Lazio accorcia le distanze quando Mentasti recupera palla a centrocampo trovando scoperta la difesa dei padroni di casa, imbastisce un contropiede tre contro uno poi mette dentro e Fortini si fa perdonare l'autogol segnando il 2-1.

Nella ripresa sono sempre i padroni di casa a rendersi più pericolosi e a fare la partita, nel bene e nel male. Dopo 5’ Fusari porta i suoi sul 3-1 dopo un recupero palla di Cioli nei pressi dell’area della Lazio e un tiro efficace del laterale che si deposita in porta. La Lazio rimane però aggrappata alla partita e al 7’ e 20” il capitano Mentasti riduce nuovamente lo svantaggio ad un solo gol, quando direttemente da punizione trova la rete con un tiro centrale su cui Del Ferraro mette le mani ma non abbastanza, forse anche sorpreso da una leggera deviazione della barriera. Poco più tardi è ancora Mentasti l’uomo più pericoloso degli ospiti ma il suo potente destro finisce sulla traversa. A 14’40” arriva il secondo autogol di giornata: Mentasti batte un fallo laterale verso la porta della Carlisport Cogianco, Del Ferraro e Datti non si intendono e proprio quest’ultimo mette il piede che tocca la palla e manda fuori tempo il portiere e il pallone in rete. Dopo la delusione per il gol subito i padroni di casa ricominciano a giocare e vanno vicino al nuovo vantaggio in un paio di occasioni con Batella, ma prima il portiere della Lazio e poi la mira poco precisa non permettono al numero 23 di finire sul tabellino dei marcatori. Al 18’ ci prova Lucas con una grande azione personale: dalla sinistra si porta verso il centro saltando un difensore, appena fuori l’area di rigore colpisce con violenza il pallone con il destro ma per sua sfortuna il pallone fa tremare la traversa e tutta la Lazio che tira un grande sospiro di sollievo. La beffa arriva a 28 secondi dalla fine. Raubo sulla destra attira verso di sé due-tre avversari, poi al momento giusto serve al centro Fortini che con una botta al volo segna sul primo palo. La sconfitta forse è immeritata ma quel che è sicuro è che adesso a Esposito e i suoi servirà l’impresa nella partita di ritorno del 4 febbraio al Pala Gems per ribaltare questo 4-3 subito tra le mura amiche. Questo però non vuol dire che la Carlisport Cogianco non se la giocherà fino all’ultimo, lottando su ogni pallone, perché come dimostrato anche ieri la squadra c’è, e può competere con chiunque.