Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Coppa Lazio: il Lido di Ostia soffre, ma supera la Lazio Calcetto

La formazione di Di Mito si impone 4-3 e conquista l'accesso alla finale di domani, dove troverà la Capitolina Marconi



LIDO DI OSTIA – LAZIO CALCETTO 4-3


MARCATORI
Grassi 3’pt (LI), Fred 5’st (LI), Fratini 9’pt e 6’st (LA), Mariani 14’pt e 29’pt (LI), Carrarini 22’pt (LA)

LIDO DI OSTIA Paradiso P., Ruzzier, Fred, De Santis, Alfonso, Ridenti, Mariani, Grassi, Jabà, Paradiso A., Martinelli, Budoni ALLENATORE Di Mito

LAZIO CALCETTO Bianchini, Tiano, Costi, De Lucia, Fratini, Dionisi, Silvi, Lemma, Bragalenti, Dominici, Carrarini, Laurenzi ALLENATORE Ferretti

ARBITRI Giovannangeli di Ciampino, Valeriani di Albano Laziale 

NOTE Ammoniti Alfonso, Fratini Falli 1-3, 1-3 Rec. 2’pt – 1’st


Fred, autore del 2-0 lidenseIl Lido di Ostia supera di misura la Lazio Calcetto. Una vittoria sofferta quella del team di Di Mito, merito di una formazione biancoceleste ben messa in campo e capace di rispondere colpo su colpo. Sarà quindi il la squadra lidense a sfidare la Capitolina nella finale di domani pomeriggio.


Primo tempo. Come da copione il Lido parte subito forte e sblocca la gara al 3’ con una conclusione di Grassi, deviata da Costi alle spalle di Bianchini. Il raddoppio arriva due minuti più tardi, con una magia di Fred che trova un pallonetto incredibile dalla linea di fondo. L’avvio è una mazzata terribile per la Lazio, che però rimane sempre in partita e prova a reagire con una conclusione di Costi, che Paradiso blocca a terra. Al 9’ il team di Ferretti riapre il match con un tiro di Fratini, al termine di una fuga centrale. Il Lido torna a spingere e al 14’ allunga nuovamente. Ruzzier serve Mariani, che calcia da due passi. Bianchini si supera, ma la palla torna a Mariani che deposita a porta ormai vuota. Nonostante le due reti di svantaggio, la squadra di Ferretti gioca una fase offensiva efficace e al 22’ torna nuovamente sotto con Carrarini, che sfrutta al meglio l’assist di Fratini. Ad un minuto dall’intervallo, il Lido cala il poker. Palla intercettata a metà campo e scambio rapido tra Alfonso e Mariani, con quest’ultimo che insacca a porta vuota il 4-2 sul quale si chiude il primo tempo.


Secondo tempo. La ripresa si apre sulla falsa riga della prima frazione di gioco. Il Lido si rende pericoloso ogni volta che affonda, ma la Lazio rimane comunque in gara ed si fa insidiosa con un diagonale di Fratini. Lo stesso Fratini continua a mettere in difficoltà la retroguardia lidense e al 6’ insacca una punizione dal limite per il 3-4. Lazio ancora pericolosissima due minuti più tardi sugli sviluppi di un angolo, ma Costi non inquadra la porta da posizione favorevole. Il Lido non riesce più a riproporsi con continuità, merito anche di una Lazio Calcetto aggressiva su tutti i palloni. Al 12’ botta di Carrarini, respinta di Paradiso e Fred salva su De Lucia, pronto ad appoggiare in rete. Lazio ancora pericolosa al 16’ con De Lucia, che impegna da fuori Paradiso, mentre sul fronte opposto il capitano lidense De Santis manda sull’esterno della rete. Al 23’ il Lido sciupa una ghiotta occasione in superiorità numerica. Grassi guida la ripartenza e serve De Santis, che pesca Mariani sul secondo palo, ma il pivot manca la conclusione vincente. A 5’ dalla fine, Ferretti si gioca la carta del portiere di movimento inserendo Fratini al posto di Bianchini, ma la tattica non dà i frutti sperati e al triplice fischio è il Lido di Ostia ad esultare.