Notizie
Categorie: Dilettanti - Giovanili

Coratti (Casilina):"Dopo le sofferenze passate, siamo cresciuti"

Il presidente della società di casa al De Fonseca fa il bilancio dell'annata e delinea il futuro che la attende



Umberto CorattiIl presidente del Casilina Umberto Coratti ha portato a termine l’ennesima stagione della sua lunghissima e apprezzata carriera da massimo dirigente. "Dopo le sofferenze, anche gestionali, della passata stagione, quest’anno le cose sono andate decisamente meglio e in maniera più lineare" dice tracciando un bilancio dell’annata 2014-15. "La prima squadra doveva centrare la salvezza e, pur faticando un po’ nella prima parte, alla fine ha tagliato il traguardo con anticipo. Il settore giovanile – continua Coratti - sta cercando di risollevarsi e le cose non sono andate male: forse la Juniores, che ha fatto un buon campionato, poteva ambire a posizioni ancor più alte, mentre per gli Allievi regionali abbiamo la speranza concreta di un ripescaggio". Il vulcanico presidente, comunque, sta preparando una nuova sorpresa in vista della prossima stagione. "Al momento non possiamo dire nulla, una volta firmati gli accordi ufficializzeremo un’importante novità". Intanto è iniziata la settimana conclusiva del memorial intitolato a Pietro e Benito Donati che vede tra le protagoniste le due squadre Giovanissimi del Casilina (i 2000 di Ruperto e i 2002 di Sperati): le finali delle due categorie sono previste per domenica 31 maggio. Si giocherà fino a sabato 6 giugno, invece, per l’altro memorial, il “Mario Soldano” dedicato alla pre-agonistica e in particolare ai nati dal 2003 (Esordienti) al 2007 (Pulcini): nel giorno di chiusura si disputeranno le finali delle varie categorie e presso il campo sportivo di via Mandanici il “traffico” è assicurato. Tanto calcio, ma non solo. "Per la prima volta al “De Fonseca” si terranno dei centri estivi multidisciplinari – ricorda Coratti – che si apriranno il prossimo 10 giugno e che andranno avanti fino alla prima settimana di agosto. Un modo come un altro per trascorrere l’estate all’insegna dello sport e del divertimento". Il Casilina non sembra volersi fermare mai.