Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Cori senza freni! Con il Tormarancio finisce 17-0

La formazione di D'Andrea si abbatte su un Tormarancio ancora in fase di ricostruzione



17a Giornata - 04 gen 2015
0 - 17

MARCATORI 14’, 24’, 30’, 56’ Funari; 18’, 28’, 35’, 51’, 59’, 68’, 76’ Raso; 20’rig. e 74’ Triola; 43’ Casaburi; 58’, 78’, 83’ Fratarcangeli 

TORMARANCIO Graziano, Perandini (46’ Coccia F.), Atturo, Simonetti, Frattale, Bongars (46’ Santoro), Arminio (46’ Fratocchi), Bragaglia, Aurelio, Bussone, Perticarini PANCHINA Cutri, Lo Muscio, Belardi, Coccia E. ALLENATORE Russo / Di Marzio 

ASD CORI Cenciarelli, Antonelli, Dei Giudici (53’ Fiori), Tinazzi, Gazzi, Casaburi, Chiarucci (46’ Fratarcangeli), Maruggi, Raso, Triola, Funari (71’ Gallo) PANCHINA Ristic, Capasso, Soumah, Sardini ALLENATORE D’Andrea 

NOTE AMMONITI Perandini, Frattale, Bragaglia Raso in azione


Prima occasione per la squadra di casa con Aurelio che si rende pericoloso in area, tiro bloccato da Cenciarelli. Dopo una prima occasione per Funari, il Cori lascia ai romani una seconda chance con Arminio che ci prova dal limite. Il Tormarancio però, quasi integralmente ricostruito, inizia pian piano a cedere ai colpi del Cori che passa grazie ad una ripartenza spettacolare sull’asse Raso-Triola, palla al centro per Funari che tutto solo batte Graziano per il vantaggio. Raso trova il sinistro vincente dopo appena quattro minuti, e al 20’ è già 3 a 0 con il penalty fischiato a Funari e realizzato da Triola. Al 23’ Raso fallisce una ghiotta occasione, che non si lascia invece sfuggire Funari un minuto dopo. Al 28’ Raso svetta di testa per il 5 a 0 e due minuti dopo Funari gira in rete la terza rete personale. Il Tormarancio comunque prova a fare la sua partita ma avanzando, naturalmente, lascia ampi spazi agli ospiti e Raso dalla tre quarti sigla in pallonetto la settima rete sul portiere in uscita. Il primo tempo si chiude sull’8 a 0 realizzato da Casaburi al 43’. Seppur il risultato appaia pesante, i padroni di casa onorevolmente vogliono ormai comunque continuare a giocare al calcio e chiedono agli avversari di continuare a farlo. Così la squadra di casa provando a fare il proprio gioco e spingendosi in avanti riesce comunque a sfiorare la rete in un paio di occasioni, ma lascia inevitabili ed ampie praterie agli attaccanti giallorossi che definiscono così un risultato assolutamente inusuale in questo sport, arrivato per la dignitosa ed apprezzabile “scelta” del Tormarancio di continuare a fare la propria partita anche in un momento di estrema difficoltà e ad entrambe le squadre che, sempre comunque nel reciproco rispetto, hanno onorato la partita fino al termine interpretandola nel migliore dei modi, quindi senza dare eccessivo peso ad un risultato eccessivo ma invece come una partita di calcio di valutazioni per il futuro soprattutto dopo i grandi cambiamenti in casa Tormarancio.