Notizie

Corruzione ed abuso d’ufficio: in manette il sindaco di Guidonia

L’ordine di arresto è stato disposto dalla procura di Tivoli, dopo circa nove mesi di indagini: il Primo cittadino usufruirà di arresti domiciliari. Sui social network lo sconcerto e l’ira dei concittadini



Il Comune di Guidonia

Una mattinata a dir poco surreale, quella che hanno vissuto i cittadini di Guidonia, popoloso centro alle porte della Capitale. Il sindaco della cittadina, Eligio Rubeis, è stato arrestato per corruzione. Mattinata incredibile in quanto la notizia è partita in sordina, quasi sottobanco, come se fosse una semplice boutade di prima mattina, per poi crescere a dismisura ed infine trovare conferma nel tam tam mediatico e nello scambio di battute tra i concittadini sui social network. Il dato di fatto, confermato, è che per il primo cittadino di Guidonia è stata emessa un ordine di custodia cautelare da parte della Procura di Tivoli: i reati contestati sono corruzione ed abuso d’ufficio. A quanto si apprende, si tratterebbe della solita storia di scambi di favori ed assunzioni facili in cui, stando ai circa nove mesi di indagine ed una serie di intercettazioni che hanno preceduto i provvedimenti emessi stamane, lo stesso Rubeis sarebbe coinvolto in prima persona. Pertanto, il sindaco forzista è stato tratto in arresto dal Corpo forestale dello Stato, il quale lo ha sottoposto immediatamente alla misura dei domiciliari. Sempre lo stesso corpo, circa una cinquantina di uomini, su mandato della Procura di Tivoli ha eseguito perquisizioni in comune, nell’abitazione di Rubeis nonché nella struttura sanitaria Italian Hospital Group, coinvolta nella vicenda. Fortissimo lo sconcerto tra gli abitanti della cittadina dove Rubeis, eletto tra le file di Forza Italia, non aveva mai dato adito a sospetti di sorta. Particolarmente forte il disappunto dei cittadini connessi per via telematica i quali, all’interno di numerosi social network hanno commentato la notizia per tutto il corso della giornata, in un misto di sconcerto e d’ira: dall’iniziale e stupito “Che accade???” di Lucio, un cittadino che ha postato la notizia quasi in tempo reale, al “L'Italia è una Repubblica che ha fondato il lavoro sulla Base di... raccomandazioni  e Corruzione!” è tutto un proliferare di opinioni, spesso molto severe, all’indirizzo dei fatti accaduti stamane. Emblematica la risposta di Lucia “Per me basta che si faccia...Giustizia”: l’unica cosa certa al momento è che quest’arresto e queste perquisizioni promettono già una serie di sviluppi a breve termine.