Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Cosa è successo nella 34ª giornata di campionato...

L'Ostiamare batte l'Astrea e grazie alla sconfitta del San Cesareo si prende il quinto posto; l'Isola Liri supera il Selargius e costringe i sardi alla retrocessione



Esulta l'OstiamareE’ andata in archivio l’ultima giornata del campionato di Serie D 2014/2015 ed arrivano quindi gli ultimi verdetti.


Piani alti Con i primi due posti cristallizzati oramai da tempo bisognava assegnare gli ultimi tre pass per i play off: l’Olbia non sbaglia e battendo per 3-1 i campioni della Lupa Castelli Romani si prende la terza piazza, mentre il Budoni non ha problemi a Palestrina, cala il poker e si attesta così al quarto posto. L’Ostiamare chiude invece quinto e guadagna così il diritto di giocarsi i play off: l’undici di Chiappara supera con un secco 3-1 l’Astrea e sfrutta a dovere il ko del San Cesareo in casa del Cynthia per sopravanzarlo in classifica. Caduta libera quindi per il team di Perrotti, che nel giro di non molte giornate crolla dal terzo al sesto posto e sfuma così l’accesso alla post season. Ma c’era da aspettarselo.


Piani bassi In ottica salvezza il match più importante della giornata vedeva contrapposte Isola Liri e Selargius: vincono per tre a uno i biancorossi e così facendo costringono i sardi alla retrocessione, raggiungendo quindi Anziolavinio e Terracina. Ora gli uomini di Gioffrè si dovranno giocare la permanenza nella categoria il 24 Maggio in casa del Palestrina in uno scontro di grande interesse.


Le altre Il Fondi travolge in casa l’Arzachena con un sonoro sei a zero grazie alle doppiette di D’Agostino e Nappo ed alla reti di Cardillo ed Addessi, l’Aprilia chiude il campionato con un poker ai danni del Sora mentre la Viterbese ritorna dalla trasferta di Nuoro con un pareggio, uno a uno il risultato finale con Pusceddu e Fanasca come marcatori.


Girone E Nell’altro girone l’ultima giornata prevedeva lo scontro tra le due compagini laziali, ovvero Virtus Flaminia e Rieti, match che termina uno a uno: Leonardi nel primo tempo apre le marcature a favore dei reatini ma a pochi minuti dalla fine Giustarini pareggia i conti per  i rossoblu. I pari va comunque bene agli uomini di Beoni, dato che la concomitante sconfitta del Ponsacco permette agli amarantoceleste di chiudere la stagione regolare al terzo posto evitandosi così un turno in più di play off.