Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Cosa è successo nella 5ª giornata di campionato

Nel girone G Ostiamare sola al comando dopo il successo di San Cesareo, bella vittoria inoltre del Flaminia che schianta l'Arzachena; nell'H pareggio nel big match tra Fondi e Francavilla



Il quinto turno di campionato è stato quello del riscatto per molte compagini laziali, dopo che molte di loro erano uscite con le ossa rotte dalla giornata passata. Ma andiamo con ordine.
Ostiamare sola al comandoGIRONE G. La notizia della giornata è che l'Ostiamare è sola al comando del girone G: i biancoviola si aggiudicano una gara molto tirata in casa del San Cesareo, a decidere è il secondo centro stagionale di Piroli, e grazie alla concomitante sconfitta dell'Arzachena sul campo del Flaminia gli uomini di Chiappara possono guardare tutti dall'alto. Ecco appunto il Flaminia: il team di Vigna riesce a trovare la prima vittoria stagionale, e lo fa con il botto, ovvero superando in casa l'Arzachena. Tre a uno il risultato finale a favore dei rossoblu grazie alle reti di Laurato, Luzi e del neo arrivato Cardillo, e la speranza è che un successo così importante possa dare slancio al campionato del Flaminia. Domenica è stata teatro di un'altra "prima volta", ovvero della prima vittoria casalinga in serie D per il Trastevere, la compagine di Sergio Pirozzi infatti ha battuto sempre per 3-1 un'altra squadra sarda, il Muravera. Tre punti importantissimi ottenuti contro un team molto insidioso. Tornano con dei punti dalla Sardegna il Cynthia, ottimo pari ottenuto sul difficile campo della Nuorese, e soprattutto l'Albalonga, che torna a vincere a Castiadas grazie alle reti di Monteforte e del solito Cruz. Anche la Viterbese va a punti in terra sarda, precisamente pareggiando per 0-0 a Sassari contro la Torres: risultato tutto sommato positivo ma dai gialloblu si continua a chiedere di più, vedremo quindi che aria tirerà a Viterbo in settimana. A Budoni l'Astrea illude con il vantaggio di Trinchi ma poi i ministeriali sono costretti a cedere per 3-1 di fronte ai padroni di casa, i romani rimangono così ancora fermi a zero punti, mentre è ben più amara la sconfitta rimediata dal Rieti: gli uomini di Paris giocano un'ottima gara a Lanusei, dominano l'incontro ma una rete di Pulina regala la vittoria ai sardi. Periodo no per gli amarantoceleste che nonostante le buone prestazioni continuano a perdere, si spera quindi che il trend venga presto invertito.
Isola Liri - ApriliaGIRONE H. Termina con un rocambolesco 2-2 il big match di giornata tra Unicusano Fondi e Francavilla, i lucani vanno vicini alla vittoria ma Meloni nel finale agguanta il pari per i locali. Punto importante per i fondani soprattutto per come è stato ottenuto, credendoci fino all'ultimo, ed anche lo spessore degli avversari fa sì che questo risultato possa dare ulteriore fiducia al gruppo di Pochesci. Il derby laziale tra Isola Liri ed Aprilia se lo aggiudicano i padroni di casa grazie ad un goal del solito Raffaele Poziello, protestano invece le rondinelle per una presunta rete di Mastrosanti non concessa dalla terna arbitrale. I biancorossi confermano quindi la seconda piazza alle spalle della capolista Francavilla, mentre continua il periodo no dei pontini, alla terza sconfitta consecutiva. Arriva invece il primo punto per il Serpentara Bellegra Olevano, che conquista un buon pari in casa del Manfredonia, ma a tenere banco in casa dei laziali c'è tutt'altro: Fabio Lucidi non sedeva in panchina al Miramare, al suo posto c'era il tecnico della Juniores Fabrizio Centra, voci riferiscono di forti attriti tra il tecnico e la società e pare che il divorzio sia la conclusione più probabile. Novità nelle prossime ore.