Notizie
Categorie: Dilettanti

CPC 2005, precampionato da incorniciare

Finisce 4 a 0 per i rossi portuali il match contro la Juniores della Viterbese, l’ultimo programmato prima dell’avvio della stagione ufficiale



Un'immagine del matchSi conclude con la partita della prima squadra conclusasi alle 12,45 il trittico d’impegni delle compagini della CPC2005, con altrettante vittorie in un crescendo di parziali finali. Una buona gara vista da parte dei portuali quest’oggi contro la Juniores della Viterbese, squadra blasonata e di spessore nella categoria quella vista quest’oggi, sconfitta alla fine per quattro a zero in un risultato mai in discussione.In precedenza e nella giornata di sabato erano scese in campo le altre due compagini portuali, con la mattina di scena gli Allievi e nel pomeriggio la Juniores ed entrambe vittoriose sugli avversariUn secco 4 a 2 per gli Allievi   che li aveva visti di fronte al Santa Marinella sabato alle 11, in un vero e proprio rodaggio in vista delle competizioni ufficiali che a breve li vedrà impegnati ufficialmente. Per la cronaca le marcature dei portuali portano la firma di Fernandes, Lipparelli, Mecozzi e Pizzardi, da annoverare per gli annali  la prima segnatura  di pregevole fattura e avvenuta su sforbiciata dal dischetto del calcio di rigore. Da rilevare l’attenta e precisa  gestione del duo Desini-Boriello che dalla panchina hanno dispensato consigli e suggerimenti ai ragazzi durante la partita. Stagione per loro appena agli inizi e con i meccanismi ovviamente ancora da rodare per un futuro roseo e tranquillo, ma i presupposti espressi oggi sul campo danno vigore e fiducia alla brigata portuale.Buona era stata anche la seconda in casa CPC nel pomeriggio di sabato, che si ripeteva vittoriosa nel pomeriggio quando per 3 a 1 la squadra Juniores  guidata da Petrovich sconfiggeva i pari età della Santamarinellese. Buon match questo giocato da entrambe le compagini tirreniche, seppur nella Cpc mancassero ben sette giocatori, con un primo tempo sicuramente più spettacolare tatticamente  e questo anche grazie all’approccio tecnico-tattico  dato dai due tecnici tirrenici. Poi nel secondo tempo ha prevalso la  CPC che ha praticamente chiuso l’incontro a metà ripresa con due segnature, per essere trafitta solo nel finale su rigore dai tirrenici.Per dovere di cronaca le segnature si sono aperte nel primo tempo con Fais che dopo solo 10 minuti realizza la prima rete portuale, mentre il resto avviene nella ripresa con al ’20 la rete di Bassanelli e pochi minuti dopo la terza rete della CPC con Di Luca. La Santamarinellese accorcerà poi su calcio di rigore sul finire di gara. C’è da assemblare ancora questi ragazzi e dare maggiore costanza alla squadra viste le difficoltà che incontreranno nel campionato regionale, ma la strada intrapresa è buona  e va solo percorsa fino in fondo.Tornando a stamani con la prima squadra della CPC2005 che l'ha vista giocare contro la Viterbese Juniores, disputando un match in cui c’era solo da provare le ultime cose e vedere le condizioni fisiche dei giocatori (tutti presenti all’infuori dell’under Bastianelli alle prese con un leggero infortunio), in previsione di un campionato oramai alle porte.Quello che non è assolutamente mancato oltre al bel gioco agonistico  è stato per tutto il match il fastidio del vento, che ha spazzato orizzontalmente con forte intensità  il terreno di gioco dall’inizio alla fine, impedendo spesso le azioni di rimessa veloce e quella precisione di gioco che contraddistingue gli uomini di Castagnari.Per dovere di cronaca inoperosi i due portieri della Cpc alternatosi nei due tempi,  mentre le realizzazioni dei rossi portuali sono di La Rosa (’16) e Elisei (’32) nel primo tempo, e Loiseaux (’10) e Poggi (’32) nella ripresa; il tutto nel vortice di sostituzioni atte a ruotare sul campo tutti gli effettivi.Altra nota da segnalare che crea i presupposti e l’auspicio per qualcosa di più grande, è la nascita dopo dieci anni di vita di questa società del primo gruppo di tifosi organizzati. Gruppo denominato BOYS CPC2005 uniti  sotto un unico ideale: “Sostenere la nostra squadra di calcio, con onore e fedeltà a casa e in trasferta. Non politicamente schierato e non violento sosterrà la squadra senza offendere tifoserie o squadre avversarie.”Si conclude il precampionato della prima squadra con l’aggiunta di questa nota di colore, dopo quasi due mesi  tra corse sul terreno del Fattori e schemi provati fino alla nausea, e con  svariate amichevoli in giro per il comprensorio laziale.