Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

CPC ok sul Garbatella, Di Gennaro: "Adesso continuità"

I portuali sconfiggono il club di Govannoni e ipotecano il passaggio del turno. L'autore del secondo gol è ottimista sulla stagione: "Se giochiamo come sappiamo non ce n'è per nessuno"



 CPC 2 - GARBATELLA 2-0

MARCATORI 
42' pt Yamani, 40 st Di Gennaro
CPC Nunziata Sacripanti Cherchi Bevilacqua Boriello Caforio Elisei Panunzi La Rosa Di Gennaro Yamani PANCHINA Marani Pappalardo Ruggiero Poggi Gallinari ALLENATORE M. Castagnari
GARBATELLA Pividori Martino Fiorini Erbacci Chirico Altamirano Gabridielidis Codignoli Scafati Calderoni Cianfanelli PANCHINA Passeri Starace Cusani D'Aguanno Casaldi Piccioni Stufa ALLENATORE Felici
ARBITRO Bernardino di Ciampino
NOTE Ammoniti Fiorini,  Caforio, Marino

La CPC con un gol per tempo regola la Garbatella, le marcature di Yamani al42 del  primo tempo e di Di Gennaro al 40 del secondo tempo. Da segnalare al 27 della prima frazione di gioco un calcio di rigore a favore della Garbatella, che Scafati tira alto scalfendo la parte superiore della traversa.Partita di studio giocata prevalentemente a centrocampo fino al 20' del primo tempo, poi Scafati al 24 si incunea in area e a tu per tu col portiere si fa togliere il pallone tra i piedi dal l'ottimo Nunziata. Il preludio al rigore ospite dove la giacchetta nera Bernardino vede forse con troppa magnanimità un fallo di Boriello su Chirico, concedendo il penalty sbagliato poi dalla punta romana. Pochi minuti dopo e nello specifico quando il cronometro scoccava il 30', l'arbitro non vede una netta trattenuta ai danni di La Rosa. Da qui in avanti sarà solo la saggezza dei giocatori a non rovinare lo spettacolo offerto sul terreno di gioco, con la terna che è apparsa talvolta troppo magnanime e la gioventù l'ha avuta da padrona nelle decisioni intraprese. Ne fa le spese Fiorini del Garbatella che con un gesto scoordinato colpisce Di Gennaro al basso ventre, rimediando una sacrosanta ammonizione Al 42 c'è il gol della ROJA portuale, con Sacripanti che si invola sulla fascia e dal fondo effettua un cross che trova impreparato Pividori, reo di farsi superare dalla sfera nel' area piccola,  e con Yamani pronto a colpire e insaccare di testa alle sue spalle.  Finisce qui il primo tempo .
Compagnia Portuale
Ripresa sul al falsa riga della prima frazione fino all'11 quando Yamani apre per Elisei che si defila troppo sulla fascia e penetrato in area tira maldestramente sul portiere in uscita.Al 25 anche Caforio si becca il giallo, reo di aver colpito Scafati, e due minuti dopo viene sanzionato anche Martino del Garbatella per un fallo su Di Gennaro. Minuto 40: la perla di Di Gennaro, Sacripanti si invola come nell'occasione della prima marcatura sull' out sinistro e dal fondo fa partire un cross a mezza altezza verso il centro dell'area, qui  Di Gennaro smarcatosi dalle grinfie dei centrali difensivi in sforbiciata insacca nell'angolo destro ,basso della porta. C'è giusto il tempo per vedere le ultime scaramucce calcistiche, con le proteste della panchina romana per qualche decisione ritenuta dubbie che costeranno l'espulsione di un dirigente,  poi Bernardino manda tutti negli spogliatoi.   Gara discreta quella vista quest'oggi, con il Garbatella che seppur abbia raccolto solo un punto fin qui in campionato ha ben figurato quest'oggi. Dal canto suo la CPC ha cambiato almeno tre elementi rispetto all'undici base, con un  Cherchi giovanissimo che ha giocato una signora partita entrando sulla fascia, e Yamani dal fisico esile all'apparenza che non ha perso un contrasto con gli avversari e in  occasione del gol ha svettato in mezzo ai pilastri difensivi romani insaccando.

Della partita e di questo inizio di campionato ne abbiamo parlato con Luca Di Gennaro: "E'cambiato il mio ruolo rispetto allo scorso anno e mi sento più importante per la squadra, e quest'anno sono sicuro dei miei mezzi e di quelli dei compagni - dice l'autore del secondo gol - Credo che anche se siamo alla seconda giornata è inutile nasconderci, abbiamo tutto per fare bene e se riusciamo a dare continuità  alle nostre prestazioni non ce n'è per nessuno. Le prime partite non sono mai facili ma abbiamo giocato da grande squadra, subendo un solo gol e su rigore, con cinque gol fatti ma molti sbagliati e già potevamo stare in doppia cifra. Segnare è sempre bello, prima della doppia cifra vorrei arrivare a fine stagione a festeggiare la promozione con i miei compagni e poi se sono in doppia cifra meglio ancora".