Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

CreCas, parla Valentini: "Superiamo i campanilismi"

Il presidente del club: "Finalmente il Torlonia sarà a disposizione di tutti: importante unire le forze e attrarre investimenti su Palombara"



Fabrizio ValentiniIn un girone A che nella prossima stagione potrebbe essere estremamente competitivo, una delle squadre che si è mossa in anticipo sul mercato, assicurandosi giocatori di livello come Emanuele Mancini, Dominici, Giallombardo, Del VecchioAbbondanza è il CreCas Città di Palombara. Estremamente soddisfatto il presidente Fabrizio Valentini, che annuncia tutte le novità e la chiusura della campagna di rafforzamento: “Non ci saranno ulteriori arrivi. Ci siamo mossi anche sugli under, con i due portieri classe'95 Di Loreti (dal'Unicusano Fondi) e Lucarelli, che rientra da L'Aquila, i '96 Palmieri e Tocci, i '97 Ramceski e Vitali dal Villanova e infine abbiamo confermato Cupelli. Per noi è importante avere giocatori del posto, sono un valore aggiunto”. Una notizia sta particolarmente a cuore al patron: “Il Comune di Palombara dopo anni ha ripreso in mano il centro sportivo “Torlonia”, grazie al sindaco Alessandro Palombi che ha mantenuto le promesse elettorali: finalmente il campo è a disposizione di tutti e non di una sola società. Già nella scorsa stagione avremmo voluto fare un discorso legato al territorio e attrarre persone a Palombara attraverso lo sport. Per questo è nato un accordo con la squadra di calcio a 5 e vorremmo diventare una polisportiva, anche con la pallavolo. Stiamo costituendo un settore giovanile di livello, con tecnici altamente qualificati: l'ambizione è diventare la perla della Sabina. Abbiamo cercato di coinvolgere anche il Palombara Calcio, purtroppo loro non sono interessati: penso sia una sconfitta per tutti, in un momento in cui sarebbe importante unire le forze per competere con le altre realtà laziali, superare i campanilismi e creare un polo di livello e attrarre investimenti. Sono di Palombara e questo progetto mi sta molto a cuore, sono felice stia finalmente prendendo forma”. Emanuele ManciniSugli obiettivi della prima squadra è cauto: “Nella scorsa stagione, nonostante una rosa di livello, abbiamo deluso le aspettative, a causa degli infortuni e di alcuni errori del sottoscritto. L'Eccellenza è un campionato molto difficile, nonostante il nostro raggruppamento non fosse particolarmente competitivo: il prossimo campionato sarà diverso, ci sono squadroni come il Real Monterosi, il Ladispoli, la Vigor Acquapendente e lo Sporting Città di Fiumicino, cui auguro un meritato ripescaggio in Serie D”. La squadra si allenerà a Roma al Nuova Rustica in due dei quattro allenamenti settimanali: “Ringrazio il presidente del club Ianni. Questa possibilità permetterà ai nostri giocatori che abitano nella capitale di contenere le spese”.