Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

CreCas, un altro pezzo da novanta: preso Emiliano Dominici

L'esterno classe 1990, reduce da un gran campionato con il Serpentara di Lucidi, passa ufficialmente alla corte di Fazzini



Emiliano Dominici Foto © Francesco CenciL’ASD CreCas Città di Palombara rende noto che è stato raggiunto l’accordo con l’esterno Emiliano Dominici. Nato a Roma il 7 aprile 1990, vanta un passato importante, tra l’esordio, dopo le giovanili a Guidonia, in Eccellenza con il Fidene nella stagione 2009/2010, con cui vince il campionato, la Vibonese in C2, Serie D ancora con Fidene e poi Fondi, fino alla cavalcata vittoriosa dall’Eccellenza alla D con il Serpentara Bellegra Olevano nel campionato appena passato. “Sono stato convinto a sposare questo progetto dai nomi importanti che la società ha annunciato nel mercato estivo e da quelli confermati per la nuova stagione e, quando ho ricevuto la telefonata del direttore sportivo Ferramini, sono stato contento di entrare a far parte di questa squadra”. Queste le prime parole di Dominici, giocatore dotato di grande duttilità e grande spirito di sacrificio nelle due fasi di gioco, con una carriera coronata di vittorie, nonostante la giovane età: “Per vincere bisogna formare un grande gruppo, avere la giusta dose di fortuna, e lavorare: ho capito che il lavoro paga sempre. Ripetere la stagione passata sarà difficilissimo, anche se penso ci siano tutti gli ingredienti per poter fare bene. A livello personale mi auguro di fare qualche gol in più”. Testa all’obiettivo e umiltà si riconoscono nelle parole di Emiliano: “In mezzo al campo credo si debba essere umili e non mollare mai, e spero che queste mie caratteristiche, oltre a quelle tecniche, possano essere di aiuto alla squadra per iniziare al meglio il campionato e fare una buona stagione. Vorrei comunque spendere – conclude – una parola per il Serpentara Bellegra Olevano, ringraziando tutta la società per l’anno passato e per la possibilità che mi hanno dato di poter affrontare questa nuova stagione con il CreCas”.