Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Cristiano Compagni: viso da under ma grinta da veterano

Il portierino del Real Podgora, da tre partite titolare, non si fida del Penta Pomezia: “Non sarà una passeggiata ma sono sicuro che daremo tutto”



Cristiano CompagniPer continuare a volare non si può sottovalutare nessun’avversaria, nemmeno se si gioca in casa al Marconi (ore 21 fischio d’inizio). L’ottimo cammino del Real Podgora chiede conferme nella sfida interna di domani in programma contro il Penta Pomezia, un’avversaria da prendere assolutamente con le molle. In casa borghigiana però i passi in avanti sono all’ordine del giorno come quelli fatti dal 18enne Cristiano Compagni, da tre partite guardiano della porta biancazzurra. Un risultato importante per un estremo difensore giovane che si trova, quotidianamente, a contendersi la maglia con colleghi del calibro di Ciarla e Sabatino ma mister Paccassoni in queste ultime gare è stato coraggioso e prontamente ripagato da questa felice scelta. Una scelta ovviamente non definitiva come conferma lo stesso portierino borghigiano: “Ho aspettato tanto questo momento – ha dichiarato il portiere del Real – la maglia da titolare è difficile da meritare, ce la giochiamo ad ogni allenamento e vince sempre il più in “forma”. Siamo molto uniti però, insieme ai miei compagni si parla molto di errori commessi e ci aiutiamo a vicenda nella speranza di una crescita generale di tutta la squadra”. Le vittorie con Anzio e Pomezia nel frattempo hanno dato tanto entusiasmo ad una squadra consapevole delle proprie forze: “E’ stato importante batterli – continua l’ex portiere della Rapidoo Latina – sono sicuro che questo girone di ritorno sarà molto positivo. All’andata abbiamo conosciuto i nostri avversari capendo che sono tutti alla nostra portata. Dobbiamo restare concentrati però e ragionare di partita in partita quindi ora testa al Pomezia. Sarà una partita dura, di certo non ci aspetterà una passeggiata. La palla è rotonda ed in questo sport tutto può succedere, noi non ci rilasseremo perché non dobbiamo perdere punti, daremo tutto, ne sono convinto. La classifica? Ci guardiamo le spalle ma al momento stesso vediamo cosa succede davanti, fino ad ora solo il Gaeta ci ha messo in grande difficoltà.”