Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Cruz sempre più trascinatore! Albalonga, cinquina al Budoni

L'attaccante di Gagliarducci, dopo i 5 gol contro l'Astrea, segna una tripletta contro la compagine sarda



3a Giornata
2 - 5

MARCATORI Cruz 13’pt, 30’pt e 22’st (A), Pintori 41’pt (A), La Cava 8’st (A), Farris 9’st (B), Salvini 14’st (B)
BUDONI Saraò, Meloni, Galasso (1’st Deiana), De Rosa, Nnamani, Farris, Corda (3’st Martinez), El Kamch (27’st Mastio), Guaiana, Salvini, Caggiu PANCHINA Cossu, Tumbarello, Saiu, Foddi, Zela, Martinez ALLENATORE Bacciu
ALBALONGA Matera, Micaloni (14’Di Nezza), Mioni, Traditi, Gordini, Panni, La Terra, Errico, La Cava, Cruz (30’st Montefiore), Pintori (6’st Corsetti) PANCHINA Leacche, Cannoni, Grelloni, Rotunno, D’Orazi, Cestrone ALLENATORE Gagliarducci
ARBITRO Clerico di Torino
NOTE Espulso Nnamani (B). Ammoniti Caggiu, Micaloni. Angoli 4-9. Rec. 1’pt - 5’st.

Gagliarducci, tecnico dell'AlbalongaAlbalonga nettamente superiore al Budoni: in Sardegna finisce 2-5 in favore ei castellani. I sardi pagano la giovane età di buona parte della rosa contro una compagine progettata per centrare la doppia promozione. Al 13’ vantaggio dell’Albalonga sugli sviluppi di un corner, con Cruz che da pochi passi sul secondo palo insacca senza problemi. Alla mezz’ora arriva il gol del raddoppio dei ragazzi di Gagliarducci: è ancora Cruz a marcare, battendo Saraò con un colpo di testa su cross di Pintori. Il Budoni non trova la reazione sperata, così a ridosse dell’intervallo ecco il tris dell’Albalonga: La Cava ruba palla ed innesca Pintori, il quale è bravo a trafiggere Saraò con un preciso diagonale. Per il Budoni diventa notte fonda un minuto dopo, quando il direttore di gara espelle Peter Nnamani per doppia ammonizione. Ad inizio ripresa, all’8’, l’Albalonga cala il poker con la deviazione vincente di La Cava sul traversone di La Terra. A questo punto il Budoni trova ha una fiammata d’orgoglio ed accorcia le distanze al 9’ grazie al centrale difensivo Farris. Verso il quarto d’ora il Budoni sigla la sua seconda rete grazie al rigore in movimento di Salvini, poi al 22’ Cruz spegne le speranze avversarie chiudendo la gara con la personale tripletta.