Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Cuore Real Tuscolano, Sporting Tor Sapienza battuto in rimonta

Vittoria di carattere dei rossoneri che, più volte sotto, ribaltano il risultato e si accaparrano i tre punti in palio



REAL TUSCOLANO - SPORTING TOR SAPIENZA 4-3

MARCATORI 20’pt Cirisini (S), 25’pt Curcio (S), 36’pt e 13’st Petrocchi (R), 2’st e 37’st Balistreri (R), 9’st Lazzarini (S)

REAL TUSCOLANO Poli, Sirignano, Capponi, Rosadini, Gagliardi, Bourelly, Soru (1’st Grosso), Pepperosa, Petrocchi, Balistreri, Mancini (14’st Barbaresi, 35’st Pinchiurri) PANCHINA Renzi, Scarfò, Polani ALLENATORE Marzullo

SPORTING TOR SAPIENZA Ricciardi, Bertini, Celentano (31’st Picciarelli), Guidato, Russo, Dolfi, Cirisini (14’st Raho), Lazzarini, Cardone, Genova (39’st Peggion), Curcio PANCHINA Drago, Vattani ALLENATORE Ricciardi

ARBITRO Ariete di Roma 2


L'esultanza del Real Tuscolano al termine del successo sullo Sporting Tor Sapienza Gara ricca di emozioni al campo Ina Casa, dove i Giovanissimi Provinciali del Real Tuscolano superano 4-3 lo Sporting Tor Sapienza al termine di una gara combattuta, con continui capovolgimenti di fronte e risolta solamente nei minuti di recupero del secondo tempo. Mister Marzullo cambia faccia ai suoi, e invece del consueto 4-3-3 decide per uno schieramento con due punte, Petrocchi e Mancini, per esaltare le caratteristiche di Balistreri che si piazza alle loro spalle. Una mossa che, seppure con qualche difficoltà di troppo in partenza, alla fine ha dato i suoi frutti. Il numero 10 è stato infatti protagonista assoluto del match al pari di Petrocchi, il migliore dei suoi per temperamento e vero trascinatore della squadra: entrambi hanno lasciato il loro marchio indelebile sul match, realizzando una doppietta a testa. La prima occasione, al 3’, è per il Real Tuscolano: coast-to-coast di Bourelly, che parte palla al piede dalla propria aria di rigore, arriva in quella avversaria e serve Petrocchi, anticipato al momento del tiro. Al 12’ è la traversa a dire di no al colpo di testa di Mancini, con Ricciardi ormai battuto. Al 20’, alla prima occasione, sono gli ospiti a sorpresa a passare in vantaggio: buco al centro della difesa del Real Tuscolano su un lancio dalle retrovie, Cirisini si trova a tu per tu con Poli e lo batte senza fatica: 0-1. La reazione del Real è nei piedi di Petrocchi, che serve Mancini, la cui conclusione termina alta. Al 25’ lo Sporting raddoppia grazie ad un’altra dormita collettiva del Real Tuscolano, che per l’ennesima volta in stagione subisce gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Curcio, dimenticato sul secondo palo, non ha problemi a segnare il gol dello 0-2. La reazione del Real Tuscolano è rabbiosa e in dieci minuti i ragazzi di Marzullo creano quattro palle gol: al 32’ Sirignano pesca Petrocchi in area, il suo tiro però termina alto; al 33’ è Ricciardi con una gran parata a dire di no a Balistreri e due minuti dopo la punizione di Sirignano da 25 metri esce di un soffio. Il gol arriva al primo di recupero con un gran tiro da fuori di Petrocchi, che sorprende Ricciardi e dà coraggio ai suoi. Alla prima azione del secondo tempo, infatti, arriva il pareggio con Balistreri, che di testa in torsione trasforma in oro un calcio d’angolo di Sirignano, con la palla che termina la sua parabola sul palo lontano, dove Ricciardi non può arrivare. Raggiunto il pareggio, il Real Tuscolano si ferma a riordinare le idee, e lo Sporting ne approfitta ancora una volta sfruttando un nuovo pasticcio difensivo, con Lazzarini lasciato solo sul vertice destro dell’area di rigore: il tiro del numero 8 batte per la terza volta Poli. Gli ospiti potrebbero mettere la parola fine sul match con un calcio di punizione di Russo che dà solo la sensazione del gol, ma finisce alto. Il Real però non molla e al 13’ è ancora Petrocchi a riportare in partita i suoi: il lancio di Capponi è millimetrico e il centravanti è bravo ad infilarsi in mezzo ai centrali e a battere il portiere. Al 24’ il Real Tuscolano ha la palla per il sorpasso ma il tiro di Grosso, entrato in avvio di ripresa, colpisce il palo e danza sulla linea di porta prima che un difensore liberi l’area anticipando Barbaresi, che avrebbe solo dovuto spingerla dentro. I minuti di recupero sono ancora fatali allo Sporting Tor Sapienza e premiano il Real Tuscolano, che ha avuto il merito di continuare a crederci. Al 38’ la premiata ditta Sirignano-Balistreri concede il bis: punizione dalla destra del terzino, colpo di testa vincente del numero 10 che batte per la quarta volta Ricciardi e regala ai suoi una vittoria meritata.