Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Cuore Roma: successo in rimonta contro il Benevento

Grazie ad una punizione di Frattesi, ad un rigore di Montella e al sigillo di Squerzanti, i giallorossi riescono a ribaltare l'iniziale svantaggio firmato da Brignola



7a Giornata - 26 ott 2014
3 - 1

MARCATORI 16'pt Brignola (B), 26'pt Frattesi (R), 19't Montella (R), 40'st Squerzanti (R)
ROMA Fontebuoni 5,5, Rizzi 5,5 (39'st Pannuzzo sv), Oberrauch 5,5, Petruccelli 5,5 (36'st Amadio sv), Visconti 6 (16'st Olivetti 6), Cargnelutti 6, Scimia 5, Medaows 7, Montella 6,5 (29'st Foresi 6,5), Frattesi 6,5 (23'st Valeau 6), Cappa 5,5 (35'st Squerzanti 6,5) PANCHINA Greco, Ciofi, Tinti ALLENATORE Rubinacci
BENEVENTO Cioce 6, Di Maso 6 (29'st Guerriero), Iodice 6, Fusco 6, Morganella 6,5, Sparandeo 5 (23'st Marro sv), Crudo 6, Iuliano 6,5 (34'st Martone s), Lama 6 (3'st Quattrocchi 6,5), Brignola 7,5 (14'st Filogamo 6), Gengaro 6 (23'st Luciano sv) PANCHINA Mazzella, Paradisi, Marro, La Porta ALLENATORE Cinelli
ARBITRO Cascella di Bari 6,5 Assistenti Farnara e Bertucci di Roma 2
NOTE Ammoniti Iuliano, Sparandeo Angoli 1-3 Rec. 6'st

Rubinacci, mister della RomaLa Roma non brilla, soffre ma tira fuori le unghie: a Trigoria i ragazzi di Rubinacci sconfiggono il Benevento dopo aver sofferto i campani nei primi minuti gioco e andando sotto con il gol di Brignola. Poi la punizione di Frattesi, il rigore di Montella e sigillo in contropiede di Squerzanti hanno permesso ai giallorossi di mettersi in tasca tre punti importanti e quanto mai sofferti.

Primo tempo. È il benevento a partire meglio, trascinato dal funambolo Brignola, che al 5' prova il tiro da fuori senza però spaventare Fontebuoni. Passa un minuto e il numero 10 mette ancora in mostra le sue doti: se ne va sulla destra, si mette la palla sul sinistro e da fuori prende in pieno la traversa. La Roma non ha idee, il Benevento gioca bene e al quarto d'ora passa meritatamente in vantaggio: lancio dalle retrovie di Di Maso che pesca l'inserimento del solito Brignola che con un gran cambio di passo, salta secco Cargnelutti e con un gran sinistro spara la palla sotto la traversa. La Roma tenta la reazione ma non appare troppo convinta nella sua manovra d'attacco. Servirebbe un episodio e quell'episodio arriva: Meadows si guadagna un calcio dipunizione sulla destra all'altezza del lato corto; sulla palla va Frattesi, tiro a giro verso la porta, Cioce viene scavalcato e la palla va sotto la traversa: 1-1. La Roma caricata dal gol del pareggio si riversa immediatamente in attacco con Meadows che dalla distanza calcia di poco alto oltre la traversa. Il Benevento però non sta a guardare e sfiora il nuovo vantaggio stavolta con Iuliano che tenta la percussione centrale, la difesa giallorossa rimane a guardare e il centrocampista entra in area spedendo il pallone di poco a lato.

Secondo tempo. La ripresa inizia a rilento e l'unico tentativo è del neoentrato degli ospiti Quattrocchi che dalla distanza non trova lo specchio della porta. La Roma è sterile in attacco e a provarci è ancora il Benevento col il colpo di testa di Fusco che sfiora il palo. Nel suo momento peggiore è però la Roma a passare in vantaggio: è il 16', Montella viene atterrato in area da Sparandeo e l'arbitro assegna giustamente il penalty che lo stesso attaccante realizza spiazzado Cioce. La Roma prende coraggio e riesce a gesire il pallone ma i campani spaventano ancora i giallorossi in contropiede: tiro di Crudo da fuori, Fontebuoni respinge malamente e Quattrocchi tutto solo con il portiere a terra, spara clamorosamente a lato. Nei minuti finali i giallorossi provano a tenere tra i piedi il pallone più degli avversari ma è in contropiede che i giallorossi chiudono il match proprio al 40' con Foresi che regala a Squerzanti l'assist per il facile gol del tris.