Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Cuore Sporting Genzano. Rimonta in casa del Pontinia

Locali avanti di due reti, ma in inferiorità numerica i castellani trovano un insperato pareggio



PONTINIA - SPORTING GENZANO 2-2

MARCATORI
25' pt Prezioso (P), 34' pt Petitti rig. (P), 45' pt Gocaj rig. (S), 38' st Maggi (S)

PONTINIA Rocci, Ceccarelli, Battistuzzi, Conforto, Margagliano, Manni, Calloli (Aloisi), Prezioso (Barbera), Guzzon (Sivori), Petitti, Corradini PANCHINA Montin, Locatelli, Di Lenola, Ceccarelli 

SPORTING GENZANO Bianchi, D'Alessio, Cipriani, Nobili, Di Stefano, Maggi, Gocaj, Barbetta (63' Mastruzzi), Zotti, Tetti (46' Speroniero), Baldolini (78'Grincia). PANCHINA A. Ricci, G. Ricci, Raponi, Novelli ALLENATORE Pietropaoli

NOTE Espulso al 33' pt Di Stefano (S) per fallo di reazione

Uno scatto dal match Foto Facebook Sporting GenzanoDopo il pareggio di domenica contro il Real Colosseum lo Sporting Genzano impatta nuovamente per 2-2 sul terreno del Pontinia nel match valido per l'andata dei trentaduesimi di Coppa Italia. Un'altra grande prova di cuore per i ragazzi di mister Pietropaoli che nonostante l'inferiorità numerica riescono a compiere una rimonta fantastica. L'avvio non è dei più entusiasmanti, ritmo non altissimo e gara spezzettata. Proprio da uno di questi nasce il vantaggio dei padroni di casa: la parabola maligna di Conforto termina sulla traversa, sulla respinta Prezioso è il più lesto di tutti a depositare il pallone in rete per il vantaggio pontino. Lo Sporting si ritrova sotto alla prima occasione, dopo che una manciata di minuti prima si era visto annullare per fuorigioco un gol di Zotti servito ottimamente da Gocaj. Al minuto 33
 l'episodio che sembra compromettere la contesa. Il direttore di gara, su suggerimento di uno dei suoi assistenti, concede un calcio di rigore per il Pontinia per una presunta "reazione" di Di Stefano nei confronti di Guzzon dopo che i due erano caduti a terra in un normale contrasto di gioco. Il difensore genzanese viene anche espulso. Petitti dal dischetto non sbaglia ed è 2-0. Lo Sporting ferito reagisce e sul finire del primo tempo usufruisce di un calcio di rigore per la trattenuta in area su Cipriani. Gocaj realizza dagli undici metri e riapre una partita che sembrava chiusa. Nella ripresa il Pontinia prova a ristabilire le distanze sfruttando la superiorità numerica ma sono due legni a salvare la squadra castellana. Intorno alla mezz'ora i padroni di casa si vedono anche annullare per posizione di off-side il gol del 3-1 in un'azione identica a quella della prima marcatura. Dal canto suo, lo Sporting non molla e a sette giri dal termine capitan Maggi trafigge Rocci con un'incornata di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dalla trequarti. Poco più tardi sono ancora gli ospiti a sfiorare la via del gol con Speroniero che dopo un pregevole dribbling nel cuore dell'area non riesce a trafiggere l'estremo difensore pontino. Finisce 2-2. Una rimonta pazzesca che consente ai biancoblu di presentarsi al ritorno tra le mura amiche con praticamente due risultati su tre.