Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Curiosità e approfondimenti della 24ª giornata di campionato

Settima vittoria consecutiva per l'Atletico Vescovio, frena l'altra capolista La Sabina; Boreale sfortunata e ufficialmente in crisi, sorridono Tolfa e Valle del Tevere



Di Tosto, Moroncelli e il presidente Vaccari (Atletico Vescovio)Quando è la mentalità a fare la differenza, al di là dei valori tecnici in campo. Non c'è frase più adatta per raccontare quello che sta accadendo domenica dopo domenica nel girone A, a detta di tutti il gruppo più equilibrato del campionato di Promozione, dove fino a ieri le squadre in lizza per il primo posto finale erano almeno 5-6. Fino a ieri, appunto. La 24esima giornata sarà ricordata come quella del solco che si crea, forse per la prima volta, tra il terzetto di testa e il terzetto che insegue: Santa Severa, Compagnia Portuale e Corneto Tarquinia rallentano tutte insieme, allentando la presa su Atletico Vescovio, Tolfa e Boreale.

Atletico Vescovio che infila il settimo successo consecutivo con il rumoroso 4-0 di Vasanello ed è sempre più padrona del girone e del proprio destino: 16 vittorie e 50 gol fatti, 21 in più della squadra che ha comandato la classifica per gran parte della stagione, sono numeri importanti. Ma il dato che ci aiuta a comprendere meglio la mentalità del gruppo plasmato da Christian Argento è quello legato al numero dei pareggi, solo 3, a testimonianza del fatto che l'Atletico Vescovio è una squadra che osa sempre, senza mai accontentarsi del pari, anche a costo di rischiare di perdere.Tolfa e Boreale, le squadre più vicine alla capolista, sono divise da un solo punto in classifica, ma nei due spogliatoi non si respira proprio la stessa aria. I biancorossi di Mario Bentivoglio, in un gran momento di forma psico – fisica, con i tre punti ottenuti a Bolsena scavalcano a fari spenti i capitolini e proveranno ad insidiare la capolista fino alla fine. Boreale che contro la Vi.Va. gioca al tiro al bersaglio, sbaglia due calci di rigore, ma non va oltre il pari. Per la compagine di Aldo Franceschini è il terzo passo falso consecutivo, che fa scivolare i viola al terzo posto.

Nel girone B, le inseguitrici della capolista La Sabina tornano a sorridere dopo tanto tempo.Daniele De Filippo allenatore del Villalba I gialloneri del tecnico Fabio Gentili impattano 1-1 sul difficile campo della Giov. Hel. Roma e concedono due punti a Valle del Tevere e La Rustica, vittoriose contro Vis Subiaco e Football Riano. La Sabina che continua a comandare la classifica con un vantaggio decisamente rassicurante sulla squadra di Scaricamazza: dieci punti da recuperare nelle restanti dieci giornate non sono pochi. Il risultato più interessante della 24esima giornata lo centra, con ogni probabilità, l'Aces Casal Barriera, un 6-0 tennistico in casa contro il Città di Monterotondo, con cui i gialloverdi di Pandolfi riscattano l'eliminazione subita in Coppa dal Palocco e si riavvicinano alla zona play off, approfittando anche del crollo della Spes Poggio Fidoni sul campo di un sorprendente Fiumicino. Fiumicino che mette ufficialmente nei guai la Castelnuovese, che strappa un buon punto contro il Villalba di Daniele De Filippo, ma che scivola al penultimo posto in classifica a causa dei tre punti conquistati dagli aeroportuali.

Le dichiarazioni dei protagonisti

Vasanello – Atletico Vescovio Giordano Moroncelli, responsabile prima squadra Atletico Vescovio: “Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra, scendendo in campo determinati più che mai a mantenere la vetta. Abbiamo acquisito la mentalità giusta. Continuiamo così e il sogno si avvererà".

Villalba – Castelnuovese Daniele De Filippo, allenatore Villalba: “Un pareggio che muove la classifica, ma che mi lascia amareggiato per la prestazione della mia squadra. In settimana avevamo lavorato bene, ma oggi non siamo stati bravi a sfruttare la nostra arma migliore, la velocità, su un campo che invece ce lo permetteva. Tra noi e loro, direi che è stato più demerito nostro che merito della Castelnuovese.”

Villalba - Castelnuovese Giorgio Marcangeli, allenatore Castelnuovese: “Per noi muovere la classifica è fondamentale e questo punto guadagnato mi lascia soddisfatto. Abbiamo fatto la nostra partita, rischiando anche di fare bottino pieno. Bene la difesa, bene anche in mezzo al campo. Era importante reagire dopo la brutta sconfitta contro il Sant'Angelo e l'abbiamo fatto, non subendo gol in trasferta. Continuiamo così.”