Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Curiosità e approfondimenti della 26ª giornata di campionato

Guidonia super, Fiumicino vede la salvezza. Ai piani alti: la Valle del Tevere (forse) riapre il campionato nel gruppo B, continua il botta e risposta tra Atletico Vescovio e Tolfa, la Boreale torna a vincere



Nel commentare la giornata di campionato appena andata in archivio, in cui spicca il trionfo della Valle del Tevere nel match di cartello del girone B contro il La Sabina, scegliamo di partire dal basso, spostando la nostra lente di ingrandimento su due squadre in lotta per non retrocedere.

Quella di ieri sul campo della Giov. Hel. è stata la terza vittoria consecutiva per il Guidonia, dopo 90' in cui i giallorossi hanno comandato in lungo e in largo le operazioni. Un'altra vittoria in casa GuidoniaAl fischio finale, i ragazzi di Ciancamerla hanno ricevuto i complimenti del presidente Bernardini, recatosi negli spogliatoi per complimentarsi dell'ennesima prestazione maiuscola in un girone di ritorno che ha avuto la sua svolta nella gara di Cantalice, arrivata in inferiorità numerica. Il cambio di marcia rispetto ad una prima parte di stagione con pochi alti e molti bassi lo si deve alla rinascita di Boncompagni, tornato a pieno regime dopo un incidente stradale, che insieme a Trombetta forma una coppia fantastica. Ad una velocità ancora maggiore viaggia il Fiumicino di Pierluigi Vigna, letteralmente rigenerato dal mercato di riparazione invernale e, soprattutto, dall'armonia che si è venuta a creare da due mesi a questa parte nello spogliatoio e in allenamento. Contro il Fiano Romano gli aeroportuali hanno infilato la quarta vittoria consecutiva, mettendo in campo tutta l'aggressività chiesta dall'ex tecnico del Fregene. Fiumicino che alla luce degli ultimi risultati non si nasconde e punta dritto alla salvezza diretta, oggi distante soli 3 punti, quasi un miracolo sportivo se pensiamo che i tirrenici hanno occupato per buona parte della stagione l'ultimo posto in classifica.

Ad altre latitudini, c'è la Valle del Tevere che sfrutta il fattore campo e fa suo lo scontro diretto contro il La Sabina capolista grazie ai gol del bomber Toscano e di Scaricamazza. Mancano 8 giornate alla fine della stagione e i punti di ritardo del club di De Santis dai gialloneri si riducono a 7: campionato riaperto? Ci spera anche il La Rustica, che vince a Capena e resta ad 1 solo punto dalla Valle del Tevere, mente la Spes Poggio Fidoni si sbarazza della Castelnuovese tra le mura amiche e continua ad inseguire il podio.

Nel girone A fa rumore il 7-0 con cui la Boreale torna al successo contro un modesto Pianoscarano, mettendo fine al periodo di risultati negativi che è costato il primo posto in classifica alla compagine capitolina. I viola mettono in campo tanta rabbia, vanno a segno con tutti gli attaccanti - sugli scudi l'ex Everton Patrizio Pascucci, autore di una tripletta - e portano a casa 3 punti fondamentali per blindare il terzo posto ma, soprattutto, per tenere il passo di Atletico Vescovio e Tolfa. Le prime della classe non sembrano affatto intenzionate a rallentare e le vittorie in Luca Vulpiani in azionetrasferta contro Corneto Tarquinia e Guardia di Finanza (quest'ultima tra mille polemiche) lasciano invariato a 2 punti il distacco tra la capolista di Argento e i biancorossi di Bentivoglio. Nel mucchio di centro classifica tanti pareggi e una sola vittoria, quella del Città di Cerveteri, che rilancia i biancoverdi a ridosso di Compagnia Portuale e Santa Severa in chiave play off.

Le dichiarazioni dei protagonisti

Boreale – Pianoscarano 7-0 Luca Vulpiani, centrocampista Boreale: “Una vittoria importante per noi, avevamo bisogno di ritrovare un risultato utile e di mandare un segnale forte, e penso che lo abbiamo fatto. Ora pensiamo una partita alla volta, cercando di fare più punti possibile e alla fine guarderemo la classifica. Ieri abbiamo ritrovato i gol che avevamo perso per strada in partite come quelle contro Santa Severa e Vi.Va. Sarei ipocrita a dire che non ci sia un divario evidente tra noi e il Pianoscarano, però credo anche che la squadra abbia espresso un ottimo calcio. È stato importante che tutti i nostri attaccanti siano andati in rete: sono convinto che da qui alla fine loro ci faranno fare un ulteriore salto di qualità”.

Fiumicino – Fiano Romano 3-1 Pierluigi Vigna, allenatore Fiumicino: “Una gara che abbiamo preparato bene in settimana sotto il punto di vista mentale e che i ragazzi hanno affrontato con la giusta aggressività. Stiamo bene, ma la nostra situazione è ancora critica e dobbiamo uscirne al più presto. Nel girone di ritorno abbiamo acquisito la consapevolezza dei nostri mezzi, cosa che prima non avevamo, e gli innesti del mercato ci hanno dato una grossa mano. Non ci nascondiamo: puntiamo alla salvezza diretta”.