Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Curiosità e approfondimenti della 28ª giornata di campionato

La Compagnia Portuale rompe gli equilibri nel girone A: Vescovio ko, Tolfa al comando. Girone B meno dinamico , con La Sabina e Valle del Tevere sempre divise da 7 punti



La 28esima giornata non delude le attese e ci lascia in dote una nuova regina nel girone A: il Tolfa. Con un gol di Mario BentivoglioCompagnucci nell'ostica trasferta di La Storta i biancorossi allenati da Mario Bentivoglio riescono finalmente a prendersi la vetta solitaria della classifica, dopo un lungo e faticoso inseguimento all'Atletico Vescovio, ma devono ringraziare la Compagnia Portuale che riesce a stendere la banda di Argento in rimonta solo al 90esimo, interrompendone la straordinaria serie di 10 vittorie consecutive. Per i capitolini uno stop che tutto sommato può starci e che, volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, dà ulteriori indicazioni positive a mister Argento: giocare alla pari anche in inferiorità numerica su un campo difficile come quello di Civitavecchia e deporre le armi solo all'ultimo minuto non è da tutti. Il miglior attacco, dunque, cede momentaneamente lo scettro alla difesa meno battuta: tra un mese e mezzo circa sapremo se questo campionato sarà stato vinto a suon di gol fatti, o evitati. Un gradino più giù c'è la Boreale, che si regala la seconda goleada casalinga consecutiva mandando ancora una volta in gol tutti i suoi attaccanti. I viola, trascinati da un grande Patrizio Pascucci, travolgono la Caere e difendono con i denti il terzo posto dal sopraggiungere di Compagnia Portuale e Santa Severa, ormai vicinissime. Scendendo ancora un po', fa notizia la vittoria del Ronciglione United sul Città di Cerveteri, conquistata sul filo di lana grazie ad una prodezza di Rosati. La squadra di Oliva, praticamente imbattibile in casa, inizia a raccogliere punti anche in trasferta: con un inizio di stagione meno travagliato, i viterbesi avrebbero potuto sicuramente lottare per i primissimi posti di un girone destinato a rimanere in equilibrio fino a maggio. In coda continua il duello tra Fortitudo Roma e Tor di Quinto, con il team di Pasquale Mollicone che vince di misura nello scontro diretto e scavalca i rossoblù di Moretti portandosi al quartultimo posto.

Petrucci del Villalba sbaglia un penalty sull'1-1Sorpassi e contro sorpassi che nel girone B non ci sono. Dopo il turno appena archiviato, la graduatoria resta grosso modo la stessa, con La Sabina e Valle del Tevere che proseguono a suon di vittorie il loro duello a distanza. La capolista vince in trasferta contro il Villalba al termine di una gara decisa da due calci di rigore, quello trasformato da Prioteasa e quello sbagliato da Petrucci; la compagine di Scaricamazza tiene il passo ringraziando Gianluca Toscano che, con la doppietta rifilata al Guidonia, aggancia Scafati in cima alla classifica dei cannonieri. Il La Rustica terzo perde a Sant'Angelo Romano, ma riesce a mantenere il podio perché la Spes Poggio Fidoni non va oltre il pari in casa contro la Vis Subiaco. Sorride la Giov. Hel. Roma, che grazie alla vittoria sul Cantalice fa un bel balzo in avanti, superando Città di Monterotondo, Guidonia e proprio i rivali di giornata.

Le dichiarazioni dei protagonisti:

Girone A


C. di Cerveteri – Ronciglione United 1-2 Sergio Oliva, allenatore Ronciglione United: “Una vittoria importante e meritata, siamo stati bravi sia dal punto di vista tecnico, che fisico. Inutile pensare a tutti i punti che abbiamo perso nella prima parte di stagione, bisogna pensare a quello che c'è oggi. Dove vogliamo arrivare? Proveremo a giocare le restanti partite con la stessa voglia e intensità di Cerveteri e a fine campionato faremo i conti, anche se non dipende più solo da noi”.

Girone B

Villalba – La Sabina 1-2
Fabio Gentili, allenatore La Sabina: “E' stata una partita non bellissima, in cui le condizioni del campo hanno inciso sul modo di giocare di entrambe le squadre. Dispiace per qualche episodio arbitrale poco chiaro, ma alla fine credo che la vittoria per i miei ragazzi sia meritata”.