Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Cynthia, Rughetti al veleno: "Ad Olbia si è andati oltre"

Il tecnico castellano torna sulla gara in Sardegna e si proietta verso l'importante sfida di domenica contro il Terracina



Image titleE’ stata una partita sicuramente diversa dalle altre quella da tra Olbia e Cynthia con un epilogo doppiamente avverso per i castellani che, oltre alla sconfitta maturata sul campo, si sono visti infliggere ben dieci turni complessivi di squalifica dal Giudice Sportivo, di cui addirittura sei a mister Simone Rughetti. Proprio il tecnico romano ha voluto commentare, a mente fredda, gli episodi del “Nespoli” e le conseguenti decisioni degli organi di competenza. “Nel calcio si può vincere, perdere e pareggiare ma, essere sconfitti in questo modo, fa davvero male”, ha esordito con convinzione l’ex guida tecnica del Ragusa. “Sul primo episodio, come evidenziato dalle immagini, c’era un netto fallo sul nostro portiere ma l’arbitro ha lasciato proseguire. Avere una reazione se si tiene alla squadra è normale ma, l’unica mia colpa, è stata uscire dall’area tecnica; non c’è stato nessun insulto e nessuna aggressione, cercavo solo di riprendere i miei ragazzi per riportare la calma. Nella ripresa poi, a detta anche del direttore di gara, ci è stato annullato un gol regolare e poco dopo ci siamo ritrovati in dieci uomini per un fallo a centrocampo. Serve la collaborazione di tutti per evitare situazioni come queste che creano grande rammarico, ci sono infatti persone che lavorano tutta la settimana in vista della domenica, dalla squadra a tutti i dipendenti che le ruotano intorno. C’erano già stati episodi sfavorevoli contro il Budoni ma stavolta si è andati oltre. Per quanto riguarda i provvedimenti del Giudice Sportivo – ha proseguito Rughetti – presenteremo ricorso in merito alla mia sospensione dato che non è la prima volta che ci vengono inflitte sanzioni eccessive, basti pensare alle squalifiche di Carta ed Errico”. Il ventinovenne allenatore dei genzanesi si è poi espresso sul momento dei suoi e sull’importante impegno contro il Terracina del prossimo turno. “Sono dell’idea che non meritiamo questa posizione in classifica, fatta eccezione per la gara di Isola Liri, ci siamo sempre fatti notare per gioco, intensità ed un’ottima fase difensiva pagando soltanto le poche reti messe a segno. Il Terracina si è rinforzato con una serie di giocatori molto importanti ma anche noi, grazie agli sforzi della società, con gli ultimi tre arrivi abbiamo aggiunto qualità al nostro reparto offensivo. Ho grande fiducia nei miei ragazzi, sono contento di come stiano dando il massimo in allenamento ed in partita e – ha concluso il giovane tecnico – sono convinto che faremo una bella seconda parte di campionato”. Cynthia-Terracina sarà diretta dal sig. Vincenzo Fagnani di Termoli, coadiuvato da Ruben Testa e Fabio Pasquale di Campobasso. Oltre al Preparatore Atletico Daniele De Angelis e ai due allenatori (squalificato contro l’Astrea anche mister Raffaele Sergio), non saranno dell’incontro Bellini e capitan Errico nelle fila del Cynthia e Ortega in quelle dei pontini; calcio d’inizio alle ore 14:30 con entrambe le squadre alla ricerca di punti pesanti e di un successo che manca rispettivamente da dodici e otto turni di campionato.